Che strano Black Out…


Sarà…non sarà, ma ho un dubbio atroce!
Da qualche tempo i TG ci informano quotidianamente sull’accresciuto consumo di energia elettrica; con tanto di statistiche, ora per ora, comparazioni con gli anni scorsi, diagrammi etc…
Tutto per ficcarci bene in testa che consumiamo troppa energia. OK…capito!
Ed oggi, senza preavviso e senza alcuna programmazione…scattano in tutta Italia degli improvvisi black out.
Questo per far capire anche ai distratti e coloro che non seguono i TG…che aria tira.

Ogni volta che si annunciano grossi cambiamenti nel nostro modus vivendi…si parte da lontano, con campagne di informazione che, ben mascherate dietro semplici ed innocue notizie di cronaca e di costume, tendono, scientificamente, a “far opinione”…in modo da rendere poi quasi logico e naturale l’evolversi della situazione e la conseguente realizzazione di quelle innovazioni che tanto accuratamente ci erano state celate.

Vuoi vedere che, piano piano, si ricomincerà a parlare di…centrali nucleari?
Scommettiamo?
Riferimenti: (vedi altro)

Sardegna, turismo e…


Comincia la stagione turistica. E tutti si affannano a decantare le bellezze della Sardegna, le sue spiagge, l’interno, le tradizioni, i prodotti etc…
Ed i sardi vanno fieri del fatto che la loro terra sia apprezzata.
Ed i mezzi di informazione fanno a gara a raccontarci quotidianamente il flusso di turisti che, pur con qualche inevitabile disagio, sbarcano in Sardegna.
E gli stessi media ci presentano il boom turistico come un toccasana per l’economia sarda.

E così anche quest’anno milioni di turisti affolleranno le spiagge dell’isola, facendo registrare il tutto esaurito in hotels, residences, campeggi etc… tutti di proprietà di imprenditori milanesi, romani, belgi, francesi, arabi etc…
E se va bene, con un po’ di fortuna, qualche centinaia di sardi riusciranno a lavorare come camerieri, lavapiatti, addetti alle pulizie…nelle varie strutture alberghiere.

I beni di consumo per sfamare tanta gente vengono acquistati, in gran parte, non dai produttori locali, ma dalle varie ditte nazionali o estere ( la globalizzazione servirà pure a qualcosa…no?)…

In compenso consumeranno gran parte delle esigue risorse e scorte idriche per lavarsi ed eliminare quella fastidiosa salsedine (giusto…no?)…

E poi, finalmente, la stagione turistica finirà.
Ed ancora gli stessi media ci diranno con grande enfasi ed evidente soddisfazione che anche quest’anno sono sbarcati nell’isola milioni di turisti…e tutti saranno felici e contenti!

Già…ma cosa resta ai sardi di tutto questo turismo?
Cosa resta? Ve lo dico io…
Resta un vasto assortimento di colibatteri…nazionali ed esteri!

Blogga tu che bloggo anch’io.

Lo chiamano Blog. Ultima frontiera di coloro che pensano di avere qualcosa da dire ed hanno voglia di dirlo.
Non tutti hanno la possibilità di fare gli opinionisti in TV.
Ma molti hanno sicuramente qualcosa da dire.
Già, ma dirlo a chi? E come? E ci sarà qualcuno che legge?
In un mondo in cui tutti sembrano parlare senza capirsi, c’è ancora qualcuno che sa ascoltare?
Vediamo, vediamo…
Tentar non nuoce…