Chi ben comincia…


Caffè del mattino e prime notizie dal TG. Solita solfa politica. Pazienza, ci vuole pazienza, te la devi sorbire con pazienza, come il traffico, il mutuo da pagare e altre calamità. Ancora Franzoni story per la delizia degli appassionati del genere. Un ragazzo di 18 anni si suicida, dopo aver lasciato un videomessaggio. Il servizio specifica che si tratta di un ragazzo normale, di famiglia benestante e senza apparenti problemi. Come? Un ragazzo di 18 anni si suicida e secondo te, giornalista del cactus, è "senza problemi"? E scattano le solite domande che continuo a pormi da anni. La prima riguarda il senso di queste notizie. Sì, mi basterebbe, una volta tanto nella vita, riuscire a capire il senso di cose senza senso. Vorrei che qualcuno, magari il solito esperto di turno ( non mancano certo), mi spiegasse finalmente che senso ha dare queste notizie e mi dicesse chiaro: " Vede, caro cittadino, noi riteniamo che fornire queste notizie di cronaca nera sia utile ed importante per la popolazione perché…". Ecco, bravo, spiegami il perché! Perché? La seconda domanda riguarda più propriamente la professione giornalistica. Mi chiedo se la stupidità di certo giornalismo sia dovuta a caratteristiche genetiche degli operatori dell’informazione, oppure sia una qualità che si acquisisce solo dopo lunga pratica ed esperienza. In attesa di risposte che temo non arriveranno mai, buongiorno a te, mondo del Cactus!
Riferimenti: ( Torre di Babele )