Il Gattopo e l’uguaglianza

Una volta, molto tempo fa, osservando la natura, l’uomo si rese conto dell’ingiustizia del mondo. Vedeva i leoni inseguire le povere gazzelle, ammazzarle e cibarsene. Ascoltava i lamenti dei poveri topi eternamente costretti a scappare inseguiti dai gatti. Così l’uomo, che era un “animale intelligente“, cercò di trovare un rimedio. E volendo eliminare le disparità e l’ingiustizia fra gli animali, decise di intervenire ponendo fine all’eterna lotta fra prede e predatori e pensò che l’unica soluzione fosse quella di raggiungere la condizione di  uguaglianza fra le specie.

Eliminò i leoni e le gazzelle ed al loro posto creò delle specie intermedie: le leonelle ed i gazzelloni. L’unica differenza fra queste due specie era che i gazzelloni suonavano il flauto d’oro e le leonelle no. Accontentarono anche il topo creando un ibrido fra il gatto ed il topo: il Gattopo. Così fecero con tutte le altre specie, eliminando prede e predatori e creando, al loro posto, degli ibridi. Realizzata l’uguaglianza fra le specie animali, fu eliminata anche l’ingiustizia. Ma queste specie, avendo perso le caratteristiche proprie, non sapevano più come e di cosa cibarsi. Non sopravvissero e morirono di fame.
L’uomo, tuttavia, essendo un “animale intelligente”, non pensò mai che forse gazzelloni e gattopi non fossero adatti a vivere in questo mondo e che sarebbe stato meglio lasciare le cose come stavano, accettando e rispettando le leggi della natura. Pensò, piuttosto, che, dal momento che il proprio concetto di giustizia ed uguaglianza non poteva essere sbagliato, se i gattopi non erano adatti a sopravvivere, non fossero sbagliati i gattopi, ma fosse sbagliato il mondo.
E da allora l’uomo, che crede pur sempre di essere un “animale intelligente“, continua a modificare il mondo, stravolgendo l’ordine naturale delle cose e le leggi della natura, nella speranza di realizzare un mondo migliore e perfetto, adatto ai gattopi! (Post del 2006)

 

gattopo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...