TV e violenza

Il pericoloso potere della televisione.

Popper Big

 

Già, proprio così, urla: “Siete tutti matti”. Quello che dico anch’io da quando 15 anni fa ho aperto un blog. Esattamente questo: “Il mondo sta impazzendo, ma non se ne rende conto“.

Quesito televisivo.

Dopo lunghe e profonde riflessioni su certi programmi e personaggi della TV, sono giunto ad un quesito fondamentale: quelli che fanno televisione vengono assunti perché sono idioti, oppure diventano idioti a forza di fare televisione? Mica facile rispondere.

Vedi

5 pensieri su “TV e violenza

  1. Purtroppo, caro Giano, non solo quelli che fanno TV sono idioti, ma anche la gente che segue tutti questi programmi spazzatura non sono molto intelligenti!

    A volte sento dire che propri certi programmi vengono visti per distendersi e rilassarsi dalla vita frenetica di tutti i giorni… io invece ho sempre pensato che alla stragrande maggioranza del popolo italiano piace vedere dal buco della serratura, specie quando guardano i reality che da tempo vanno di moda.

    Per quanto riguarda la violenza in TV sono perfettamente d’accordo con te. Ormai l’animo umano è diventato talmente assuefatto all’idea della violenza che non può farne più a meno…

    Come dici tu? Coraggio…

    Mi piace

    1. Ciao Mary, argomento pesante e serio. Ne parlo spesso perché penso che Tv e informazione in genere siano responsabili della formazione culturale del pubblico e, quindi, anche dell’accrescimento dell’aggressività. Ne sto parlando da 20 anni; senza risposte. Se hai tempo leggi l’articolo linkato in fondo “TV scuola di violenza”. Ormai non credo che si possa rimediare. E’ come parlare al vento. Buona serata e…coraggio 🙂

      Mi piace

  2. Sono sincera, prima dell’avvento delle tv di Berlusconi, la tv mi piaceva. Ricordo sceneggiati, documentari, tribune politiche dove si poteva imparare qualcosa! Anche i varietà erano piacevoli, un fra tutti Studio Uno e le tv dei ragazzi….persino Carosello era piacevole! Ora ti addormentano la mente con urla, donne nude, e giochi sempre più scemi che mi guardo bene dal guardare.

    D’altronde Berlusconi lo disse chiaro e tondo…gli italiani bisogna considerarli dei bambini,non troppo bravi di terza elementare…

    Povera Italia!!!!

    Mi piace

    1. Ciao Vitty, eccolo il tuo commento, non era sparito. La TV sta diventando insopportabile. Io non la reggo proprio, non riesco a seguire niente per più di 30 secondi (quando va bene). Ma non è solo inguardabile, è pericolosa. Lo diceva bene Popper il quale, nel suo “Una patente per fare televisione” (In “Cattiva maestra televisione) proponeva che quelli che fanno televisione dovrebbero essere muniti di apposita patene che ne attesti la serietà e la competenza. Ma nessuno sembra farci caso, men che meno gli addetti ai lavori, perché ci campano. Molti anni fa chiesero a Berlusconi “Cos’è la televisione?”. Risposta: “Tutto quello che è intorno alla pubblicità”. Chiaro, allucinante, ma vero. La TV è solo un contenitore che serve a fare pubblicità, inframezzata ogni tanto da spettacoli demenziali e stupidi per gente stupida che si beve tutto come acqua fresca. Non c’è molta differenza, in quanto a utilità dei contenuti, fra i programmi di De filippi, Barbara D’Urso, e le pecore al pascolo del vecchio “Intervallo” della tv in B/N degli anni ’60. Anzi, meglio le pecore. E non c’è scampo. Abbiamo a disposizione il più potente mezzo di comunicazione che l’umanità abbia mai avuto. E invece di usarlo per diffondere informazione seria e utile, cultura, arte, bellezza, conoscenza, educare e migliorare il livello intellettuale del pubblico, usiamo la TV per pubblicizzare detersivi, pannolini, materassi, pentole e affini. E’ la prova che, come diceva Einstein, la stupidità umana è infinita. Coraggio, buon fine settimana…

      Piace a 1 persona

  3. strano, ti avevo lasciato un commento ma non lo vedo più. Questa piattaforma è proprio strana…oppure sono io che ancora non ho imparato per bene ad usarla!!! Comunque mi ero fermata per dirti che prima dell’avvento delle tv commerciali ( di Berlusconi ) la tv mi piaceva! Mi piacevanogli sceneggiati, i documentari, pure l’intervallo era interessante..e la tv dei ragazzi, le tribune elettorali senza nessuno che prevaricasse l’altro, e i varietà? Ricordi come erano belli?? Uno a caso…Studio uno! E pure la pubblicita di Carosello era seguitissima!

    Ora è tutta una sconcezza, sia morale sia di vedute… fortuna che c’ho rai storia, con quella mi salvo sempre!! Ciao Giano!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...