Parassiti

Un milione di persone vive di politica, a spese nostre.

I costi della politica, diretti e indiretti, ammontano a 23,2 miliardi di euro tra funzionamento di organi istituzionali, società pubbliche, consulenze e costi “derivanti dalla sovrabbondanza del sistema istituzionale”. Una somma che, stando alle stime della Uil contenute nel terzo rapporto I costi della politica, costa 757 euro medi annui per contribuenti, circa l’1,5% sul prodotto interno lordo. “Un milione di persone vivono di politica, quasi il 5% della forza lavoro – ha detto il segretario del sindacato, Luigi Angeletti – ridurre questo numero si può anche attraverso una riforma della Costituzione”.
“Le entrate che finanziano i costi della politica sono obbligatorie – ha denunciato Angeletti – sono tasse che ogni cittadino deve versare”. Come spiega bene il rapporto della Uil, per il funzionamento degli organi istituzionali (Stato centrale e autonomie) nel 2013 si spendono oltre 6,1 miliardi di euro, in diminuzione del 4,6% rispetto al 2012. Per le consulenze, invece, vengono sborsati 2,2 miliardi di euro, mentre per il funzionamento degli organi delle società partecipate escono 2,6 miliardi di euro. Per coprire le spese di auto blu, personale di “fiducia politico” e direzione Asl vanno in fumo 5,2 miliardi di euro. Il sovrabbondante sistema istituzionale ci costa 7,1 miliardi di euro. “Una somma pari a 757 euro medi annui per contribuente, che pesa l’1,5% sul pil”, chiosa lo studio.

Ci sono oltre 1,1 milioni di persone che vivono di politica, non ce lo possiamo più permettere – ha spiegato Angeletti – abbiamo perso un milione di posti di lavoro ma neanche un assessore”. L’esercito di parlamentari, ministri, amministratori locali è di 144mila persone. A questi si aggiungono gli oltre 24mila consiglieri di amministrazione delle società pubbliche, oltre 45mila persone negli organi di controllo e 39mila persone di supporto degli uffici politici. Infine, ci sono 324mila impiegati cosiddetti di “apparato” (portaborse, collaboratori di gruppi parlamentari e consiliari, segreterie) e 524mila persone che hanno contratti di consulenze e incarichi. (Sergio Rame – Il Giornale- 16 dicembre 2013)

N.B.
Angeletti dimentica, ovviamente, di specificare anche quanti in Italia vivono di “sindacato“, fra dirigenti nazionali, regionali, provinciali, aziendali, personale distaccato, in aspettativa o in permesso. Ma questi “graziati” Angeletti non li vede. Il sindacato è una specie di zona franca che non deve sottostare a nessuna regola e nessun controllo.

2 pensieri su “Parassiti

  1. Bravo, bravo, bravo Giano!!! Ottima scelta quella di affiancare questo brano di Stefano Rosso ( mi piaceva tantissimo questo estroso cantautore! ) al mondo circense con i politici che ci governano. Le cose vanno bene solo per loro. L’Italia potrà oure cadere a picco, ma loro resteranno sempre in piedi… poveri noi! O tempora, o mores…

    Mi piace

    1. Ciao Vitty, sì era molto bravo, uno dei pochi che mi piacevano, non solo per la sua bravura come cantante, compositore e pure chitarrista, ma perché era uno dei pochi a non essere apertamente schierato politicamente (come era abitudine di cantanti e cantautori “impegnati”). Infatti le “cantava” a tutti, pure ai suoi amici e, con grande autoironia, anche a se stesso (Vedi “Una storia disonesta”). Solo adesso ho ri-visto il tuo commento. Forse lo avevo già visto e, pensando di tornare dopo per rispondere, mi era passato di mente. Ora l’ho visto perché ho cliccato sull’icona dalla campanella dove è comparso il puntino rosso per segnalare che qualcuno ha lasciato un like sul post.. Non mi sembra che sia il sistema migliore per segnalare un commento. Mah, pazienza. Buona giornata.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...