Maurizio Martina /Mascetti

Maurizio Martina, quello che è convinto di essere il segretario del PD,  rispondendo a Carlo Calenda sull’ennesima disfatta elettorale del PD (Crollo PD; botta e risposta Calenda-Martina) ha detto: “Credo nel lavoro di ricostruzione di un campo progressista, democratico di centrosinistra con un Partito democratico rinnovato al centro.”. Martina, va bene che “con quella faccia può dire ciò che vuole“, ma che cazzo vuol dire? Forse non lo ha capito neppure lui. Roba da far invidia alle supercazzole del conte Mascetti di Amici miei.

Martina

Ormai questi politici parlano a vanvera, come viene viene. Basta che siano inquadrati da una telecamera o abbiano un microfono sotto il naso e,  giusto per compiacere i cronisti, che così hanno qualcosa da riportare sulla stampa per riempire le pagine, sparano frasi fatte, luoghi comuni, dichiarazioni di circostanza, accuse sparse agli avversari e autocelebrazioni,  o semplici nonsense (tanto la gente ormai è così confusa e frastornata dai media, dai social, dalle fake news,  che si beve tutto come acqua fresca).  Così anche Maurizio Martina sembra una persona normale.

4 pensieri su “Maurizio Martina /Mascetti

  1. Fra l’altro non si rendono conto che più parlano, più perdono voti! Santificano su tutto senza aver ben capito che la gente è stufa del loro modo di fare….ma si vede che finchè non si annientano del tutto… godono nel farsi del male!!!

    Mi piace

    1. Ciao Vitty, proprio così, sembra che non si rendano conto che più parlano e più peggiorano la situazione. Incredibile. Ormai l’hanno capito anche le cozze di Lampedusa che gli italiani non vogliono accogliere altri migranti (giusto per dirne una). E loro continuano imperterriti a sproloquiare in televisione di salvare vite umane, di solidarietà, del dovere di accogliere tutti, di integrarli e raccontare balle a cui non crede più nessuno: tipo che ci pagano le pensioni, che assistono gli anziani, che fanno crescere il Pil. E se qualcuno non è d’accordo e gli fa notare che sono balle, diventa xenofobo, populista e razzista. Non esiste la possibilità di dissentire dal pensiero unico. Sono insopportabili. Anni fa Luca Ricolfi, un sociologo di area sinistra scrisse un libro (Vi spiego perché siamo antipatici) in cui cercava di far capire ai compagni gli errori gravi della comunicazione, della strategia politica e quei difetti anche di personalità che li rendono così antipatici (Renzi con la sua arroganza e presunzione ne è l’esempio). Credo che non l’abbiano letto. E se lo hanno letto non l’hanno capito. E continuano a presentarsi come quelli dalle mani pulite (ma hanno un centinaio di amministratori sotto processo) quelli che hanno sempre la verità in tasca e la “superiorità morale” di serie. La gente non li sopporta più, ma non vogliono capirlo. Contenti loro. Buona serata.

      Mi piace

    1. Ciao Mary, questa gente non si rende conto di quanto stiano diventando insopportabili. E se, dopo tutte le batoste che stanno prendendo, non l’hanno ancora capito, non c’è speranza. Buona serata.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...