8 pensieri riguardo “Domande inopportune”

  1. Caro Giano, ma che domande fai??

    Firmato: signora Mariuccia, casalinga di Varese.

    A parte gli scherzi, hai voglia a leggere per cercare di capire… ho come l’impressione che lo facciano apposta!

    Veramente questa volta gli italiani dovrebbero in blocco disertare le urne…ma non succederà e se dovesse accadere non so immaginare le conseguenze.

    Intanto sono iniziate le promesse a chi le spara piú grosse. Vedremo…

    Tu come stai? Ti invio un abbraccione!

    Mi piace

    1. Ciao signora Mariuccia, casalinga di Varese (cugina della casalinga di Voghera?). Ho pensato che magari passa da queste parti nonna Mary, legge la domanda e si fa una risata. Meno male che ho ancora voglia di scherzare. Altrimenti, come dicevano Troisi e Benigni “Non ci resta che piangere”. Spero che la Befana abbia lasciato a tutti voi dei bei regali, figlie e nipotine comprese. E, perché no, anche alla nonna che se lo merita. Ho appena finito la radioterapia (30 sedute). Fra 20 giorni ho una visita di controllo, poi dovrò fare la risonanza magnetica per verificare il risultato della terapia. Poi si vedrà. Intanto siamo in piedi; è già qualcosa. Un abbraccio e tantissimi auguri per un buon anno nuovo.

      Mi piace

  2. Cugina, cugina, caro Giano, ci sentiamo spesso con lei per sorridere delle cose su questo pazzo mondo, ma non le esterniamo perché non ci sono parole, ma solo parolacce!

    A ri-parte gli scherzi, sono contenta di sentirti positivo. Un forte abbraccio e invierò i tuoi saluti ad Ariela che sento spesso.

    Mi piace

    1. Ciao Mary, vero, a guardare il mondo vengono in mente solo insulti. Non lo riconosco più, è un mondo completamente diverso da quello che abbiamo conosciuto, in cui siamo cresciuti. Sembra di vivere in una realtà virtuale dalla quale ci si possa svegliare da un momento all’altro e scoprire che era solo un sogno. Ma purtroppo non lo è; è la realtà. Per fortuna riesco ancora a guardare il mondo con una buona dose di ironia; forse è questo che mi salva (ma non so fino a quando; è sempre più difficile sopportare l’idiozia umana). Se la senti spesso, significa che Ariela sta bene. Mi fa piacere. Salutala con un abbraccio. Grazie e coraggio…

      Mi piace

  3. Buongiorno, sono la signora Dina, parente stretta della signora Mariuccia, bisognosa di aiuto. Signor Giano, gradirei una spiegazione da lei. Vorrei sapere il significato della parola "Uninominale". Sa Giano siamo in pieno clima elettorale e vorrei farmi una piccola cultura in merito.
    La ringrazio infinitamente.Caro Giano, spero vada tutto bene. Un caro saluto, a presto.

    Mi piace

  4. Ciao Dina, è più facile fare domande che fornire risposte. Questa non è nemmeno una domanda difficile, in confronto ad altre. Ho molti seri dubbi sul fatto che la maggior parte della gente sappia cosa sia questo Collegio uninominale e come funzioni nel sistema elettorale; così come tanti altri termini in uso nella politica. E su questa confusione ci giocano in tanti, politici, giornalisti, opinionisti. Ma sì, facciamo finta che sia una battuta. Buon anno, coraggio…

    Mi piace

  5. Ciao Giano, naturalmente il mio commento era impostato su una risposta che la signora Mariuccia non aveva o non voleva dare. Credo che la verità non sia molto lontana. Effettivamente la domanda non era molto difficile. Basta cercare su Internet per trovare risposte molte soddisfacenti sul significato di”Collegio uninominale”.
    Poi i politici le usano nel salotto tv per loro uso e consumo. Come tu hai rimarcato. Anche io quest’anno ho una parente stretta in politica, ovvero mia sorella, candidata al Parlamento Italiano. Non si è mai interessata più di tanto di politica, credo che non avrebbe saputo rispondere a questa domanda.
    Ii ringrazio Giano, sei bravo e gentile nelle risposte. La cosa importante per me è nel sapere che stai bene.
    Ti abbraccio, a presto.

    Mi piace

    1. Ciao Dina, quella domanda è solo una di quelle che mi vengono in mente seguendo l’informazione quotidiana. C’è di peggio. Mi piacerebbe sapere, per esempio, cosa pensa zia Bissenta sul fatto che la Borsa di Tokio o il Nasdaq di Wall Street chiudono in rialzo o in negativo. E se questo influenza il costo delle zucchine a Pompu. E ancora se il fatto che Tina Cipollari si separi dal marito sia una notizia che sconvolge la comunità della Marmilla. E potrei continuare con altre mille domande simili alle quali non c’è risposta, perché sono insensate e fondate sulla stupidità mediatica. Sono quelle domande che spesso lascio come commenti sui quotidiani e che, regolarmente, o molto spesso, vengono censurate. Ormai so bene che certe domande non si possono fare. Hai una sorella candidata? Pazienza…nessuno è perfetto. Scherzo, ovvio, anzi le faccio i miei auguri. Sono certo che non sarà peggio di tanta gente che si vede in TV. La politica non risolve i problemi. La politica “è” il problema. Ciao, coraggio…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...