FAI paura

Il Fai è il Fondo ambiente Italiano, un ente che si occupa di difendere e tutelare le bellezze artistiche, naturali, ambientali e paesaggistiche d’Italia. Insomma, valorizza le bellezze nazionali. Specie adesso, con l’arrivo della primavera, la natura si fa bella, veste i suoi colori più smaglianti, tutto rifiorisce in un tripudio di fiori, colori, profumi. Insomma, un inno alla bellezza. Poi capita sotto gli occhi questo articolo che oggi sul quotidiano regionale L’Unione sarda, annuncia la 25° edizione delle “Giornate di primavera“, organizzata proprio dal FAI.

Questa nella foto è la presidentessa del FAI Sardegna. Ora, si resta un po’ perplessi, perché associare questa immagine al concetto di bellezza tutelata dal FAI sarebbe un’impresa molto azzardata. Con tutto il rispetto per la signora, forse poteva agghindarsi in maniera più sobria. Passi per quel rossetto sparato; passi per quella collanona da charleston anni ruggenti; passi per quel collettino bianco da educanda;  passi per quella pettinatura da scolaretta anni ’50; ma quei super mega occhialoni sovradimensionati dove cavolo li ha acquistati, nella terra dei giganti di Brobdingnag? Se il Carnevale non fosse finito si potrebbe pensare ad uno scherzo o una mascherata. Infatti, mi è venuto spontaneo scrivere questo commento di getto: “Ma questa si guarda allo specchio prima di uscire di casa?  Se la vede la strega di Biancaneve le viene un infarto per lo spavento. Una volta per far stare buoni i bambini si minacciava di chiamare l’uomo nero. Oggi forse dicono “Guarda che se non FAI da bravo chiamo il FAI. Boh…”. Forse ho esagerato, ma mica tanto. Oggi l’estetica è un optional.  Come immaginavo, questo commento non è stato pubblicato; censura.

Non mi sorprende, è normale. La media dei commenti pubblicati, su questo e su altri siti in rete,  è di 2 su 5. Forse sono io che esagero. Eppure non uso scurrilità, volgarità e turpiloquio. Mi limito ad esprimere pacatamente la mia opinione. Allora comincio a pensare che ciò che disturba non è il linguaggio, ma il pensiero espresso. Ma davvero il mio commento era da censurare? Era così esagerato ed offensivo? No, sono certo che la maggioranza delle persone, vedendo, questa foto, penserebbe esattamente quello che ho pensato io. Ma siccome una delle componenti fondamentali di questa società è l’ipocrisia, allora certe cose si pensano, ma non bisogna dirle. “Si fa, ma non si dice…”, era il titolo di una maliziosa canzoncina cantata da Milly negli anni ’30.  Alla faccia della libertà di espressione. E’ la stampa, bellezza.

Papa fra gli ultimi

Eccolo di nuovo in viaggio. Proprio non riesce a stare a casa. Forse non si trova bene a Santa Marta, o forse ha lo spirito del giramondo che deve sempre cercare nuove avventure. Ma una cosa è sempre uguale: la vicinanza agli ultimi. E’ il suo pensiero fisso: gli ultimi. Santità, non dico di pensare anche ai primi, ma almeno ai penultimi, i terzultimi, quelli di mezza classifica. E che diamine, sono tutti figli di Dio, no?

 

 

Al ristorante: l’ordinazione.

Gli inconvenienti di un menu troppo ricco di scelte. Ecco cosa può succedere quando si hanno a disposizione troppe varianti e possibilità. E’ una scena da “Qua la mano picchiatello” (Cracking Up) del 1982, con Jerry Lewis. Peccato che non ci sia la versione in italiano. Ma si capisce benissimo anche in originale. Meglio farci una risata.

6 pensieri su “FAI paura

  1. Giuseppe

    Buongiorno.
    Ritengo eccessivo il suo commento.Francamente non lo condivido,anzi,in un universo femminile che si paluda di ostentata apparenza,forse la signora è stata scelta per le sue capacità e non per le sue forme.Credo comunque che la natura faccia i cavoli suoi.Alcuni li fa belli ed altri,per cosi dire,meno belli.Comunque se partiamo dal suo presupposto si dovrebbe escludere gli “sfigati” e le “sfigate” a parlare o,meglio,a presentare la bellezza.In quanto all’estetica a Lei pare un optional?Sono di diverso parere.
    Cordialmente.

    Mi piace

    1. Giano

      Caro Giuseppe, forse ho esagerato, hai ragione. Ma vedi, leggere la notizia sull’attività del FAI e vedere sotto la faccia di questa donna, mi ha fatto sorridere. Occasione troppo ghiotta per lasciarmi scappare il gusto di fare una battuta. E così ho inviato quel commento che ho riportato nel post. Se lo avessero pubblicato, forse, sarebbe finita lì, come succede spesso con altri commenti ironici. Il fatto che, invece, l’abbiano censurato mi ha fatto nascere la voglia di pubblicarlo sul blog. Anche per dimostrare come sui quotidiani spesso censurino dei commenti che, forse, possono sembrare sarcastici, ma non credo che li si possa definire offensivi, scurrili, oltraggiosi. E poi perché, onestamente, quella signora, come ho scritto, poteva essere un po’ più sobria. Non volevo essere offensivo, né negarle il diritto di apparire in pubblico. Solo più sobrietà; tutto qui. Né voglio dire che in pubblico debbano apparire solo le bellone da esposizione. Anzi, ho sempre criticato l’uso eccessivo di nudità femminili sulla stampa e su internet. Sembrerebbe che la bellezza sia un obbligo e che per raggiungerla tutto sia concesso; silicone, ritocchini e interventi vari, fino a farne dei mostriciattoli che di umano conservano ben poco. Con l’effetto secondario non trascurabile che, di fronte a questa sovresposizione mediatica della bellezza artificiale, le ragazze brutte o non particolarmente affascinanti, cosa dovrebbero fare; spararsi? Detto questo, però, in fondo, il mio è stato solo un pretesto per fare due battute ironiche (cosa alla quale difficilmente resisto). In quanto all’estetica, non solo non è un optional, ma è quasi tutto. Una volta la consideravo così importante che, forse esagerando, sentivo che tutto poteva essere ricondotto all’estetica: la bellezza, la verità, il bene, la giustizia. In fondo è una questione estetica: la verità è bella, la giustizia è bella, il bene è bello, tutto ciò che è positivo contiene in sé il concetto di bellezza. E’ lo stesso concetto che viene espresso benissimo in una poesia di Emily Dickinson “Bellezza e verità”. E ne sono tanto convinto e lo sento così profondamente che anni fa, quando avevo più tempo e pazienza, realizzai un video pubblicato sul mio canale Youtube Giano Music (ormai l’ho abbandonato) con i suoi versi ed il sottofondo di un preludio di Chopin. Lascio il link…

      Grazie, buona giornata.

      Mi piace

  2. Lentiacontatto

    Buongiorno
    La signora, a parte il rossetto, non sembra
    abbigliata molto male.
    La collana è bellissima, alla moda, fatta con le perle, e
    se non sono coltivate in acqua dolce (dalla foto non posso giudicare)
    ma in acqua di mare e a lunga coltivazione, è pregiata. La
    camicetta bianca con inserti neri abbinata con gonna nera
    non mi sembra fuori luogo. Infine la pettinatura, non poteva essere diversa….
    Non mi pare fosse giovanissima,quindi adatta alla sua età.
    Però Giano, hai fatto bene, hai dato una importante informazione sui tuoi gusti
    personali in fatto di donne,dimmi per favore,quali sono i tuoi gusti?
    Come diceva uno della Tv, (non ricordo più il nome) non ci sono donne brutte,
    ma ci sono quelle che piacciono e quelle che non piacciono.
    In ogni caso, penso che, se ci fosse stato un uomo,magari con un
    abbigliamento estroso (camicia rossa e pantaloni gialli) avresti pensato la stessa cosa? Povere noi donne, sempre Bistrattate
    Dimmi per favore, tu come ti vesti, elegante,sportivo oppure casual?
    Grazie Giano
    Buonanotte.

    Mi piace

    1. Giano

      Dici che la signora “non è abbigliata molto male”? E’ semplicemente orribile. A partire da quegli occhialoni spropositati; è quello che mi ha colpito subito. Il resto a seguire. Poco importa se le perle siano vere o finte. Cosa avrei scritto se vedessi un uomo con pantaloni rossi? Semplice, leggi questo: “L’opera e il clown“.
      http://torredibabele.blog.tiscali.it/2013/12/26/lopera-e-il-clown/

      E se hai tempo anche questo: “Televisione, snob e Flaiano“.
      http://torredibabele.blog.tiscali.it/2015/09/24/televisione-snob-e-flaiano/

      E pure questo: “Gli italiani sono scemi“.
      http://torredibabele.blog.tiscali.it/2016/06/11/gli-italiani-sono-scemi/

      Ne vuoi uno specifico su un accessorio femminile? Eccolo: “Donne e tacchi“.
      http://torredibabele.blog.tiscali.it/2016/05/04/donne-e-tacchi/

      Ancora uno sulle tette in TV? Eccolo: “Tette, Papi e Femen
      http://torredibabele.blog.tiscali.it/2014/11/20/tette-papi-e-femen/

      E se ancora non bastano vai a caso, ce ne sono centinaia su televisione e personaggi dello spettacolo. Hai una bella pazienza per leggere i miei post. Grazie e buona serata 🙂

      Mi piace

  3. Lentiacontatto

    Buongiorno Giano, ho letto la tua gentile risposta al post FAI paura.
    Chiedo scusa, ma non avevo ancora visto la pagina , non sapevo del tuo risentimento
    riguardo il mio commento.Il giorno dopo la pubblicazione del tuo post, avevo visto una
    intervista della Signora Direttrice, in un’altra trasmissione.Sinceramente non mi
    era sembrata orribile rispetto alla foto che hai pubblicato tu,hai ragione in quella
    foto la signora era veramente brutta, cosa che non avevo notato prima.

    Riguardo alla collana, devo dire che, non è un bel gioiello, che fa bella o meno
    una donna, ma una collana di vere perle naturali, e non di plastica
    fa la differenza.Ti ringrazio per i post segnalati li leggerò con molto piacere
    e poi ti farò sapere. Da domani mi prenderò una pausa di qualche giorno, perché
    devo andare nella mia casa al mare, aspetto qualche ospite e devo preparare e pulire
    Però Giano, hai fatto il birichino,non hai risposto alle mie due semplici domande
    poste ieri, non vorrei essere indiscreta, ma le propongo ancora.
    Domanda 1- dimmi, per favore,quali sono i tuoi gusti in fatto di donne?
    Domanda 2- dimmi, per favore, tu come ti vesti, elegante,sportivo o casul

    Grazie Giano
    a presto, buona giornata.

    Mi piace

    1. Giano

      Ciao, non c’era nessun risentimento. Ho solo confermato la mia idea. Le due domande? Ci penso, non mi piace parlare di me, mi annoia. Vediamo. Buona vacanza, rilassati e goditi il mare.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...