Pene finto sul naso

Cosa non si fa per fare scalpore, scandalizzare e finire in prima pagina. Ormai il tema erotico-sessuale è l’argomento principe della cronaca, della comunicazione, specie nel mondo dello spettacolo. Oggi per diventare famosi nel campo musicale non è necessario essere bravi, capaci, dotati di talento e doti particolari. No, la bravura conta poco o niente, bisogna stupire, provocare, inventarsi nuove performances sempre più audaci. Ne parlavo anche di recente nel post “Pane, sesso e violenza” in cui citavo, come esempio, la popstar Miley Cyrus, una delle più “creative” in quanto a provocazioni sessuali sul palco. Ed ecco la sua ultima cazz…invenzione.

Ormai la musica passa in secondo piano, quello che conta è salire sul palco ed inventarsene sempre di nuove per stupire il pubblico che, ormai abituato alle sue esibizioni a base di simulazioni di atti sessuali,  allusioni e provocazioni sempre di natura sessuale, va ai suoi concerti con la curiosità di vedere cosa si inventerà di nuovo. Lei lo sa, li accontenta, così ha successo, cresce la notorietà, e più è famosa più gente la segue e più lei guadagna. Non ha inventato niente di nuovo: è lo stesso sistema seguito da Madonna, Lady Gaga ed altre popstar che devono il successo più alle loro “provocazioni” che alle doti canore o alla qualità della musica.    Ma ormai il pubblico dei fan, grazie all’uso abbondante di fumo, alcol e droghe assortite,  arriva ai concerti già in stato di esaltazione. Arrivano già “caldi“, come si usa dire.  Per loro un concerto pop è un evento come tanti altri, un’occasione per  stare insieme, urlare, riempire il vuoto mentale e sballarsi al suono di megawatt. Ed ecco l’ultima porno-invenzione della nostra porno-rockettara, ripresa dai media e che da giorni è sempre presente in prima pagina (Miley Cyrus: naso a forma di pene). Nel corso del suo ultimo spettacolo in Messico, per stupire e mandare in visibilio il suo pubblico, ha indossato un pene finto sul naso: l’unico posto dove non lo aveva ancora messo.

2 pensieri su “Pene finto sul naso

    1. Giano

      Ciao Ariela, che sorpresa e che piacere trovare un tuo saluto. Almeno sono rassicurato nel vedere che anche tu non hai abbandonato del tutto la rete. Magari ti sei spostata su altri social. Ma l’importante è essere ancora presenti e con la voglia di continuare a guardare il mondo in maniera critica. Ogni volta che dalle vostre parti si odono rumori di guerra non posso non pensare a te e, sinceramente, mi mancano i tuoi commenti e le tue impressioni, più attendibili di tutte le news della stampa. Oggi, con questo saluto mi hai fatto un regalo. Un grande abbraccio a te ed un saluto a tutta la tua bella e grande tribù di figli e nipoti. Quando andrai a trovarlo porta un fiore da parte mia a zio Bertoldo.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...