Leopardi e gli eurosprechi

In che mondo viviamo? Basta osservare alcuni piccoli particolari per capirlo. Ecco due perfetti esempi che ci aiutano a capire che questo mondo è ormai in completo disfacimento e senza speranza. Il primo esempio riguarda un test culturale fatto al “Grande fratello“. Ne ha dato notizia il TG4 qualche giorno fa riprendendo le immagini del reality. Un ragazzo legge L’infinito di Giacomo Leopardi. Ed il celebre “ermo colle“, diventa subito “l’eterno colle“.  Cominciamo bene! A seguire, una ragazza, commentando la poesia e l’autore, afferma che Leopardi era uno straniero che voleva suicidarsi gettandosi da quel “colle“.

Questo è il livello culturale dei ragazzi di oggi? Sembrerebbe una esagerazione, una forzatura. O, magari, potrebbe essere tutta una messinscena preparata dagli autori del programma (oggi niente di quello che appare è davvero ciò che sembra, specie in TV). Così quelli del TG4 hanno voluto verificare e sono andati in strada chiedendo ad alcuni passanti cosa richiamino  alla mente i versi “Sempre caro mi fu quest’ermo colle…” o “il naufragar m’è dolce in questo mare”. Ed il risultato è esilarante. Ecco qui il servizio: “Leopardi e l’ermo colle“. (Per andare subito al punto interessato, saltando le precedenti notizie del TG,  basta spostare la freccetta del puntatore sulla barra di scorrimento, in basso al video, e cliccare al minuto 24′).

Del resto se il livello culturale dei cittadini normali è davvero desolante non è certo meglio quello dei nostri rappresentati in Parlamento. Diverse volte, interpellati da cronisti d’assalto, hanno fatto delle figure barbine. Ecco l’ultima, ripresa e diffusa da diversi siti e TG. Il deputato del M5S, Tripiedi, chiede la parola in aula e così esordisce: “Sarò breve e circonciso…”.

Un altro aspetto quasi incredibile di questa società in balia di una classe politica e dirigente che sarebbe da rottamare in blocco è l’enorme spreco del parlamento europeo che ad un costo faraonico accomuna un’attività spesso incomprensibile e addirittura ridicola. Tutta da ridere, se non fosse tutto vero e se non fossimo noi a pagare. Ecco come Crozza ne spiega il funzionamento ed i costi (ma l’elenco degli sprechi sarebbe molto, ma molto più lungo di quello fatto dal comico). Queste informazioni bisognerebbe darle ogni giorno come notizie di apertura dei TG, non lasciare che siano i comici a parlarne, facendola passare come satira, perché non c’è proprio niente da ridere.  Ecco il video: “L’Europa sprecona“.

A proposito di Leopardi (per chi volesse rinfrescarsi la memoria), ecco un video che ho realizzato ed inserito su YouTube 6 anni fa; L’infinito declamato da Vittorio Gassman.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...