News e soprani

Quando i giornalisti scrivono con i piedi. E’ un’osservazione che faccio spesso, con tanto di esempi pratici. Ecco la solita “perla” della giornata (una delle tante) sul sito dell’ANSA (mica il giornalino delle Giovani marmotte!). L’ho appena letta fra le Flash News: “Sochi: inno olimpico a soprano Netrenko“. Sarà, non sarà, forse, chissà. Ho la sensazione che si tratti della solita svista, o errore di battuta. Per accertarmi clicco sul titolo e leggo il pezzo. Dice: “Sarà il soprano Anna Netrenko, allieva di Renata Scotto, a cantare l’inno olimpico alla cerimonia di apertura dei giochi di Sochi…”. Se l’errore del titolo viene ripetuto anche all’interno del pezzo e nel testo, allora non è una svista, ma significa che il redattore è convinto che il nome sia proprio quello “Netrenko“.

Il fatto è che esiste un soprano russo, allieva di Renata Scotto, che si chiama Anna Netrebko, con la B, non con la N.  Saranno due persone diverse, entrambe soprani, russe ed allieve della Scotto che, casualmente, sono quasi omonime? Molto difficile. Molto più probabile che sia la solita notizia…scritta con i piedi. Ed arriva a pochi giorni dall’altra notizia, riportata anche sul sito ANSA, che scambiava il Lago dei Cigni di Tchaikovsky con Il cigno di Saint-Saens (Cigni e ballerine). Evidentemente all’ANSA (ma non solo) la cultura musicale non è il loro forte. Ed ho qualche dubbio anche sulla cultura in generale.

Sono certo, tuttavia, che il soprano in questione sia proprio la bella e brava Anna Netrebko. Eccola, per chi non la conoscesse, in due celebri arie.

Il baciodi Luigi Arditi

Meine lippen” dall’operetta Giuditta di Franz Lehàr.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...