Papa e migranti

Dice il Papa che accogliere i migranti è un dovere. Ormai quando parla il Papa sembra di sentire la ministra Kyenge o Laura Boldrini. E finisce sempre in prima pagina, come Balotelli e Napolitano. E’ curioso che quelli che giusto qualche anno fa scendevano in piazza per contestare l’ingerenza della Chiesa nella politica, al grido di NO VAT e rivendicando la laicità dello Stato, oggi che il Papa si esprime a favore degli immigrati, dei musulmani e sembra anche lasciar intravedere degli spiragli di apertura nei confronti di gay e lesbiche, sono tutti matti per Francesco.  La sua affermazione “Chi sono io per giudicarli?”, riferita ai gay è quella più citata dalla propaganda sinistra, come se quella frase  giustificasse tutte le aberrazioni sessuali.

Anche oggi sulla Home del Corriere.it c’era lo spazio riservato al Papa: “Permesso, grazie, scusi...”.  Sembrano i versi di una vecchia canzone di Celentano “Prego, grazie, scusi…tornerò...”. Invece, dice il Papa che sono le parole che segnano l’armonia e la pace in famiglia. Mah, sarà, se lo dice il Papa! Ma per tornare ai migranti, se ritiene che accoglierli sia un dovere, perché non li accoglie in Vaticano? E’ uno Stato indipendente, il capo supremo è lui, il Papa, può accoglierli, dargli la cittadinanza, la casa, un lavoro, la scuola, l’assistenza, la pensione, ferie pagate, benedizione apostolica quotidiana e indulgenza plenaria. No?

Magari ci starebbero un po’ stretti, però con un po’ di buona volontà “Aggiungi un posto a tavola...” e ci si sta tutti insieme, da buoni fratelli. In verità un conto è accogliere pochi profughi che scappano da una guerra, altro è accogliere indiscriminatamente e senza limiti tutti i disperati che sognano una vita migliore. Ma qui non si tratta di accogliere pochi profughi. Ormai gli stranieri in Italia sono sei milioni. E di fronte a sei milioni di persone che chiedono lavoro, casa ed assistenza, non si può parlare di accoglienza di profughi; è una vera e propria invasione. Con tutti i problemi che ne conseguono. Soprattutto quando l’Italia non è in grado di garantire una esistenza dignitosa nemmeno ai milioni di italiani senza lavoro.

Santità, se li porti in Vaticano. Altrimenti le sue sono solo chiacchiere e battute buoniste che sono le stesse chiacchiere che sentiamo da parte della Boldrini, della Kyenge e di tutta la propaganda terzomondista che, a parole, vorrebbe accogliere in Italia mezza Africa. Tanto non se li devono portare a casa loro. Questo atteggiamento buonista è quello che solitamente si definisce come  “Fare il frocio col culo degli altri…”.

Grazie, prego, scusi…

2 pensieri su “Papa e migranti

  1. violetta

    “perché il papa non li accoglie in vaticano” più o meno è quello che ho detto a conoscenti che vedo quasi tutti i giorni.
    Detto questo, a me questo papa non dispiace affatto. Concordo però con ciò che scrivi. Che deve fare Francesco? Fa il Papa.
    Un articolino positivo, magari poetico, all’inizio di un anno difficile….non sul papa, no? Ciao…buon 2014. Coraggio 🙂

    Mi piace

    1. Giano

      Ciao Violetta, dici bene, il Papa fa il Papa. Appunto. E dice quello che deve dire un Papa. Solo che sono parole vuote, al vento, come quelle di Napolitano, come quelle dei nostri governanti. Parole, parole, parole. E più passa il tempo meno sopporto questa retorica inutile. E meno sopporto il buonismo di facciata. E ancora meno l’ipocrisia di chi predica bene e razzola male. Altro che articolini positivi e pensieri poetici. Questo mondo è dominato da ipocrisia, falsità, violenza, malvagità, cattiveria, il peggio che l’umanità abbia mai espresso. Non lo reggo più. Nonostante tutto, però, ci tiene in vita l’istinto si sopravvivenza. Ecco perché continuiamo a sperare in un futuro migliore. Ma sì, speriamo, speriamo, tanto non costa nulla…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...