Pancia a terra

La legge di stabilità ha scontentato tutti;  cittadini, imprenditori, sindacati, maggioranza, opposizione e perfino i componenti del governo. Sembra che questo documento sia calato dal cielo senza che nessuno ne sapesse niente. Lo stesso Fassina, sottosegretario all’economia, ha detto di non essere stato consultato ed ha minacciato le dimissioni. Ma se per la stesura del più importante documento contabile dello Stato non interpellano un sottosegretario all’economia, chi hanno sentito, Topo Gigio? Ma sembra già tutto risolto, Letta ha chiarito con Fassina e, come titola il Corriere, ora non resta che procedere “Pancia a terra…”.

Sembra, secondo tutti gli osservatori, che le nuove disposizioni fiscali comportino addirittura un incremento delle tasse. Hanno abolito l’IMU, ma non l’imposta sulla casa che c’è sempre sotto altro nome: Service tax, Tares, Tari, Tasi, Trise…nessuno ci capisce più niente, nemmeno chi le ha inventate. Così l’IMU non c’è più, ma,  sotto altro nome, forse, costerà più di prima. E’ la nostra specialità nazionale; far finta di cambiare, ma lasciare tutto come prima.

Ma non bisogna preoccuparsi se le nuove tasse non sono chiare. Italiani, non dovete capire, dovete solo pagare. Chiaro? Non solo dovete pagare e tacere, ma, come dice Letta, dovete anche mettervi  “Pancia a terra“. Perché? Ma perché in quella posizione è più facile incul…inculcarvi le istruzioni per le nuove tasse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...