Tiscali e il riciclo

E tre. Ormai il riciclo delle notizie è la norma. Ne ho già parlato in “Riciclare è un’arte“. Va bene che siamo in periodo di vacanze, va bene che la gente forse non ci fa caso, va bene tutto, ma qui si esagera. Ogni giorno nella Home Tiscali appaiono box con notizie già apparse (riciclate). Oggi, però, si va oltre. Siamo al “terzo passaggio” di questa gossipata su Ilary Blasi. Già la prima volta sarebbe una di quelle notizie della serie “E chi se ne frega?”. Ma passi, visto che il gossip, a quanto pare, è l’argomento preferito dagli italiani. Passi una volta, ma se la cosa si ripete, siamo al limite della provocazione.

La notizia, dell’agenzia La Presse,  è che Ilary Blasi arriva in spiaggia? Oppure che indossa una casacca? Oppure che la casacca è blu? Oppure che non è un normale blu, ma un blu “elettrico”? Oppure, come dice la didascalia all’interno del pezzo, che la casacca è “fasciante sul seno e morbida in vita?”. Qual è la notizia?  Teniamoci il dubbio. Questa news, esattamente con lo stesso box e la stessa didascalia, è apparsa la prima volta in data 19 luglio. Potete verificarlo cliccando sul link “Ilary Blasi venere di Sabaudia“.  Scorrendo la pagina si leggono i commenti. I primi due sono, appunto, del 19 luglio scorso.

Poi la notizia viene riproposta in data 2 agosto, come si vede dai commenti nella stessa data. E già  questo primo riciclaggio sarebbe scorretto. Ma evidentemente in redazione la considerano una notizia davvero importante. Ed ecco che la ripropongono oggi, 16 agosto (la stessa news, data la rilevanza, ce la fanno trovare anche all’interno della casella di posta).

Tale Ermanno, il 2 agosto commentava, ironicamente,  “Che notizia, ragazzi, tutti a Sabaudia…”. E visto che la stessa è stata riproposta, aggiunge oggi “Ma ancora gira sta notizia...”. Mi consola. Evidentemente non sono solo io a notare questo fastidioso riciclo. E poco importa che ogni volta che si pubblicano notizie gossipare come questa i commenti siano quasi sempre ironici, sarcastici o addirittura al limite dell’insulto. I nostri bravi redattori vanno avanti imperterriti sulla loro strada. Gossip deve essere e gossip sia.

Poi, magari, accusano Striscia la notizia di “sfruttamento del corpo femminile“. Ma questa è un’altra storia. Non è detto che questo “scoop” non venga riproposto anche una quarta volta. Ormai bisogna aspettarsi di tutto. La cosa buffa è che, visto che Ilary era a Sabaudia il 19 luglio, a questo punto, oggi 16 agosto, magari è già tornata a casa, oppure ha cambiato spiaggia. Ma per Tiscali è sempre lì a Sabaudia e sempre con la stessa casacca blu elettrico, da un mese. Saremmo autorizzati a commentare:  “Cara Ilary, ormai sarà sporca, almeno cambia casacca!”.

P.S.

Incredibile. Ecco il secondo riciclo della giornata. Vedo adesso (è appena passata la mezzanotte) che nella mia casella di posta c’è di nuovo un pezzo di Oliviero BehaUna cartolina a Napolitano“. E’ lo stesso articolo che avevo già segnalato nel post citato in apertura “Riciclare è un’arte” come articolo riciclato. E’ stato pubblicato in Home (e nella casella di posta) in data 19 luglio, ripubblicato in data 3 agosto e ri-ripubblicato oggi 16 agosto. E tutto senza vergogna. Complimenti.

P.S.

Oggi, 18 agosto, dopo i ricicli già segnalati (ma è da più di un mese che ogni giorno, nella sezione “Life style” della Home page e nella casella di posta, compaiono articoli riciclati) ecco il riciclo di giornata. Esattamente due notizie che avevo già segnalato nel citato post “Riciclare è un’arte” del 4 agosto. Le hanno pubblicate 3 volte nell’arco di un mese.  Queste…

Per fortuna anche altri utenti hanno notato questi ridicoli ricicli che vanno avanti da tempo. Sotto la notizia su Kate Moss ecco il commento di Antony: “TISCALI questa è una notizia che avete già pubblicato più di un mese fa. Ma la finite di riciclare le notizie?”. Ma i nostri solerti redattori estivi di Tiscali forse non leggono nemmeno i commenti. Oppure non li degnano di attenzione e fanno proprio il motto virgiliano “Non ragioniam di lor, ma guarda e passa…”. Appunto, passa e…  ricicla, ricicla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...