Il dramma e la tragedia

Usain Bolt, al meeting di Londra,  ha vinto i 100 metri in 9″ e 85 centesimi (ANSA). E finisce su tutte le prime pagine di stampa e siti d’informazione. Evidentemente deve essere una di quelle notizie di fondamentale importanza per il progresso umano. Quando qualcuno mi spiegherà l’utilità pratica di correre 100 metri in meno di 10 secondi, farò i salti di gioia. Non molti, data l’età e la non esaltante condizione atletica. Ma anche se piccoli, giuro che due o tre saltini li faccio.

Il dramma è che gran parte dell’umanità è stupida. La tragedia è che non lo sa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...