La festa dei cornuti

Una settimana di corsa per le viuzze di Pamplona, inseguiti dai tori. E’ la famosa festa di San Firmino, l’encierro. I cornuti, ovviamente, sono i tori che, spaventati dalla folla vociante, corrono all’impazzata lungo le stradine di Pamplona. In compenso, però, scaricano l’aggressività calpestando ed incornando i festaioli (vedi immagini) fra i quali ci sono pure molti cornuti, ma inconsapevoli. Così sono tutti contenti; cornuti ed incornati.. Ci vanno in migliaia per provare il brivido di essere inseguiti, calpestati e incornati da possenti tori in corsa libera. I gusti sono gusti, anche quelli barbari. Quest’anno, durante i sette giorni dell’encierro,  si  sono registrati un centinaio di feriti, molti incornati e con gravi ferite. Dicono che lo facciano perché è una tradizione, ma anche perché la gente ha bisogno di emozioni forti, di provare il brivido del rischio, sentire le scariche di adrenalina. Così dicono; l’adrenalina. Ecco perché cercano il pericolo.

Li chiamano anche “sport estremi“. Come se sfidare la sorte, spingersi sempre ai limiti delle possibilità umane (e del buon senso) e cercare di crepare prima del dovuto sia uno sport. Si lanciano da ponti altissimi legati ad una corda elastica, attraversano deserti infuocati, giungle e foreste, si arrampicano lungo pareti di montagna, attraversano oceani a bordo di barchette a vela, saltano in bicicletta sui cornicioni dei palazzi, fanno i funamboli su cavi tesi sul Gran Canion. Insomma, fanno di tutto per mettere a rischio la propria vita (e spesso anche quella dei soccorritori, quando sono in pericolo). Ma lo fanno, dicono, per mettersi alla prova, per il gusto dell’avventura; per l’adrenalina. Ci sarebbe un modo più semplice, pratico e efficace per sentire gli stessi effetti, senza spostarsi da casa. Provate a darvi una martellata sulle dita: vedrete che scarica di adrenalina.

Si dice che la mamma dei cretini sia sempre incinta. Ma in Navarra esagerano. Non solo sono sempre incinta, ma fanno anche dei parti plurigemellari.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...