Cani e Puffi

Refusi e svarioni tipografici sono sempre motivo di ilarità. In rete, però, sono fin troppo frequenti. Ho segnalato spesso queste curiosità, giusto per denunciare la poca attenzione e serietà di chi scrive in rete, specie in autorevoli siti di informazione, come agenzie di stampa e quotidiani, che dovrebbero prestare più attenzione a quello che pubblicano. Ecco l’ennesima perla, ancora sul sito dell’autorevole agenzia ANSA. La notizia riguarda un concorso canino in California.

Curioso titolo. Ricorda un po’ “Er più” romanesco. Ma ancora di più ricorda il classico “Il più meglio da ogni…”. Perché non scrivere, più correttamente, “Quale sarà il cane più brutto?”.  Oppure, anche se meno corretto, ma passabile, “Quale sarà il più brutto cane?”.  Che sia una svista? Oppure è un effetto voluto, giusto per dimostrare che anche all’ANSA hanno il senso dell’umorismo? Può essere, visto che poco sotto c’è un’altra perla notevole. Eccola…

Sì, non c’è dubbio, scrivere “Sui scontrini“, invece che “Sugli scontrini“, non lo farebbe nemmeno l’ultimo degli scolaretti di terza media. Allora l’unica spiegazione plausibile è che all’ANSA hanno deciso di attuare una progressiva metamorfosi e passare da autorevole agenzia di stampa a sito umoristico. Oppure hanno assunto come redattori Qui, Quo, Qua, Snoopy, Calimero e Topo Gigio.

Del resto sembra che siano in tanti a buttarla sul ridere, forse per esorcizzare la paura di un futuro tragico. Così a Bruxelles i fan “Ambasciatori puffisti” si sono dati appuntamento per festeggiare il compleanno del belga Peyo, creatore dei loro personaggi preferiti, opportunamente indossando i caratteristici costumi puffeschi. Analoga manifestazione si è svolta anche a Roma per festeggiare la “Giornata mondiale dei Puffi“.

E’ evidente che tutte le baggianate che ci raccontano ogni giorno sulla drammatica crisi economica, sulle aziende che chiudono, sui milioni di disoccupati, su disperati che si suicidano per l’impossibilità di campare, sono tutte balle. Altrimenti se fosse vero, la gente non organizzerebbe concorsi per premiare il cane più brutto. E non andrebbe in giro, come se fosse Carnevale, vestita da Puffo. O sì?

2 pensieri su “Cani e Puffi

  1. Annamaria

    Ciao, Giano!!! Avevo voglia di farmi quattro risate, ma oggi non
    sei in vena …neppure tu! A parte gli svarioni…avrei titolato: più brutto il cane o la padrona? Be’, non fa ridere!!
    Approvo, la domanda che ti sei fatto…sui Puffi e festini vari…..ma questo è solo l’inizio….con Marino, sottomarino,
    hai voglia festeggiare!!!! Ti sei letto il Cucù di Veneziani???
    Fantastico…….
    Questo infinito vaso di Pandora, sbriciolato…permette ancora di…festeggiare…in compagnia dei… Puffi?! …noi Puffi…
    siam così…poi non la ricordo più!!! Salutissimi!

    Mi piace

    1. Giano

      Ciao Annamaria, ormai siamo senza speranza. Solo un miracolo può salvarci. Leggo ogni giorno Veneziani e concordo con il suo pensiero. Ma è un caso isolato o quasi. Il resto della stampa è un unico coro di voci asservite al pensiero dominante, di sinistra. Purtroppo. Buona serata

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...