Di chi è l’ombrello?

Leggo nella home page di un noto portale internet questo titolo curioso. Per rispetto verso chi ci ospita, non cito la fonte. Ecco il titolo…

 Si resta un po’ perplessi e ci si chiede: di chi è l’ombrello? Dopo un attimo di riflessione rileggiamo con calma: “San Pietro con l’ombrello“, dice chiaramente il titolo.  A prima vista, quindi, non ci sono dubbi: l’ombrello è di San Pietro.  Ma è poco verosimile che San Pietro sia dotato di ombrello. All’interno della Basilica non piove e all’esterno non ci sono statue del santo dotate di parapioggia. Allora, forse, esiste una piazza intitolata a “San Pietro con l’ombrello“? Non risulta, però, che esista un San Pietro 2 dotato di ombrello per distinguerlo dal più noto San Pietro 1 senza ombrello. Quindi resta il dubbio. L’ombrello sarà di San Pietro, della piazza o dei fedeli? Oppure sarà del gabbiano sul comignolo? Boh, misteri vaticani.

Bisogna stare attenti a come si fanno i titoli. Una disposizione casuale, non proprio corretta, dei termini può generare equivoci (anfibologia). Meglio sarebbe stato scrivere “Fedeli con l’ombrello in piazza San Pietro“. Oppure “In piazza San Pietro fedeli con l’ombrello“. Semplice, no? Oppure, terza ipotesi, togliere l’ombrello e lasciare che i fedeli si bagnino. Affari loro! Niente di grave, si scherza, tanto per non prendere troppo seriamente l’informazione. Vedi anche: “Vivisezione umana” ,  “Cacofonia mediatica” e “Mani, cervelli e cronisti“.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...