Amore paterno

”Mio padre mi passò il primo spinello quando avevo otto anni, mentre stavo suonando Thelonious Monk al pianoforte.”. E’ la confessione di tale Robert Downey Jr. che non so chi sia e cosa faccia, ma se finisce in prima pagina deve essere il solito VIP, uno di quelli il cui apporto al progresso umano è fondamentale. Non contento di rivelarci che, a otto anni, il padre gli passava lo spinello,  prosegue: “Ci facevamo insieme, era il suo modo per volermi bene, per dimostrarmi amore nell’unica maniera che conosceva”.

Certo che il padre non scherza in quanto a idee chiare sull’educazione dei figli e sull’amore paterno. Far fumare uno spinello al bambino è l’unica maniera di dimostrare amore?  Si resta allibiti davanti a queste notizie. E si ha la conferma, sempre di più, di quello che ripeto spesso: la gente ormai è completamente rincoglionita, ma non se ne rende conto. Anzi, considera la cosa del tutto normale, tanto da confessare pubblicamente, senza vergognarsi, che drogare un bambino sia una  prova d’amore. Chissà cosa gli dava, quando il bambino è cresciuto, per dimostragli amore. Gli preparava la colazione a base di LSD o cocaina?

Ovviamente, i media che riprendono queste aberranti dichiarazioni non si pongono nemmeno il dubbio che leggere queste “prove d’amore paterno” possa creare emulazione e indurre qualche mente turbata ad imitare i metodi educativi di Downey padre. Non li sfiora nemmeno l’idea. L’importante è riempire le pagine dei giornali o i siti in rete; qualunque schifezza va bene. E infatti ogni giorno vediamo sui media vagonate di spazzatura maleodorante e tossica che chiamano “informazione” e che è diventata essa stessa una forma di droga: mediatica, ma pur sempre droga che dà assuefazione e, a lungo andare,  altera le capacità intellettuali. E’ la stampa, bellezza!

P.S.

Incredibile. Scrivevo ieri in questo post: “Chissà cosa gli dava, quando il bambino è cresciuto, per dimostragli amore. Gli preparava la colazione a base di LSD o cocaina?”. Voleva essere solo una battuta. Invece, sorpresa, ecco oggi questa bella notizia riportata su Libero: “Napoli, per i 18 anni il padre gli regala 32 grammi di cocaina e tre minorenni”.  “Per il compleanno del figlio un papà organizza un festino a base di droga e belle ragazze. Arrestato dalla polizia si è giustificato così: “Regalo per il mio ragazzo che festeggia i 18 anni” .

Quando la realtà supera la fantasia e le battute diventano realtà. A questo punto cosa si può dire ancora? Niente, no comment!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...