Misteri elettorali e ravioli equini

Oggi si vota. Ma quanti sono gli italiani che hanno diritto di voto? Beh, facile saperlo, basta leggere i giornali o vedere su internet.  Che bella la rete, c’è tutto, ma proprio tutto. E ci trovi un sacco di notizie, serie e attendibili, su tutto lo scibile umano. Ecco, per esempio, svelato il mistero del numero dei votanti. Basta dare uno sguardo alla Home Tiscali (beh, restiamo in casa, tanto per cominciare). Ed ecco la risposta alla nostra domanda, oggi è proprio la notizia di apertura, in testa alla prima pagina, che fortuna…

Bene, ora sappiamo che gli italiani che andranno a votare sono più di 47 milioni. Ma mentre leggo, rassicurato, questa notizia, vedo scorrere proprio sopra la notizia d’apertura, i titoli delle flash news di LaPresse. E leggo che…

Oh, perbacco, 50 milioni? Ma non può essere. Sarà un errore di battitura. Clicco sulla notizia ed ecco…

Conferma, dice proprio 50 milioni. E se lo dice LaPresse bisogna crederci. Ma come è possibile, sulla stessa pagina, una sull’altra, due notizie contrastanti? Boh, misteri mediatici. (Vedo adesso, dopo aver pubblicato il post, che la notizia in apertura è stata corretta. Bene, meglio tardi che mai).

Ma non è il solo mistero della comunicazione. Nei giorni scorsi abbiamo appreso la notizia, diffusa da stampa e TV, sulla presenza di carne di cavallo nei ravioli e tortellini, invece che carne di manzo o suina, come specificato sulle confezioni. E ancora una volta ci dobbiamo fidare di quello che vediamo in rete sui siti d’informazione. Allarme generale, controlli dei NAS e confezioni sotto sequestro. Poi, per fortuna arriva la smentita. Ecco: “Test negativi sulla carne; non c’è cavallo“.

Meno male, ora siamo tranquilli. O meglio, lo siamo finché non leggiamo, nello stesso giorno, un’altra notizia: “Trovata carne di cavallo in lasagne a Bologna”.

Ecco, come volevasi dimostrare. La carne equina c’è, anzi non c’è, o meglio non c’è nei ravioli, ma c’è nelle lasagne, beh, forse c’è, chissà, boh!?  Ora siamo davvero sicuri che…non possiamo essere sicuri. L’unica cosa da fare è provare. Acquistate una confezione, l’aprite e se sentite nitrire vuol dire che c’è il cavallo. Facile, no? Ma guai a protestare; l’informazione è una cosa seria. E’ la stampa, bellezza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...