MPS, Alitalia: io non c’ero…

Scaricare le proprie responsabilità su altri è una delle nostre specialità nazionali, come la pizza. Lo aveva capito bene anche Leo Longanesi il quale, proprio per evidenziare questa bravura nel cercare sempre giustificazioni e attenuanti a comportamenti scorretti, alle malefatte, agli intrighi, alle corruzioni, ai voltafaccia, ai piccoli trucchi per sopravvivere, al servilismo, all’arte di arrangiarsi, proponeva di inserire nella bandiera nazionale la frase “Tengo famiglia“. Si potrebbe inserire anche il celebre motto “Io non c’ero e se c’ero dormivo” e la nostra bandiera sarebbe perfetta.

Negli ultimi giorni abbiamo avuto ampia riprova di questa tendenza italiota. A proposito, per esempio, dello scandalo MPS, Bersani dice “Il partito è il partito e le banche sono le banche”. Per i militanti ex/post comunisti pentiti il messaggio è chiarissimo. Ma se non avete la tessera PD la frase può lasciare qualche dubbio.  Allora è meglio specificare con altre parole, altro linguaggio, come si fa usando il linguaggio dei segni nei TG per “Non udenti” o con la traduzione simultanea nel sottopancia che scorre a fondo schermo, per le dichiarazioni in lingua straniera.  Sì, perché se non capite al volo ciò che dice Bersani, non siete di sinistra e, quindi, vengono immediatamente messe in dubbio le vostre capacità intellettuali e di comprendonio. Non siete proprio scemi, ma quasi. Ecco allora i sottotitoli per i “Meno intelligenti“:  “Il PD con il Monte dei Paschi non c’entra niente”. Chiaro? E se lo dice Bersani è verità assoluta: Ipse dixit!

Vi conviene aver afferrato il concetto. O almeno, far finta di aver capito. Altrimenti, se appena appena vi permettete di insinuare una qualche relazione    fra il partito democratico e la banca senese, Bersani ha promesso che vi sbrana. E lui è uno che le promesse le mantiene, mica come Berlusconi!. Bersani è come Bruto: è un uomo d’onore.

E’ strano, però, che da quando è scoppiato il caso MPS, tutti i media, stampa, TV, internet, non facciano che ripetere e denunciare gli stretti legami fra il partito democratico e la banca che è controllata dalla Fondazione i cui componenti sono nominati dagli Enti locali (Regione, Provincia, Comune) che, a loro volta, sono governati dal PD e dalla sinistra. Ora, il legame è così lineare che si potrebbe esprimere con un sillogismo: 1) Il PD, tramite gli Enti locali, controlla la Fondazione. 2) La Fondazione controlla la banca. 3) Il PD controlla la banca. “Ragassi (come direbbe Bersani che, ricordiamolo, è laureato in filosofia e, quindi, dovrebbe intendersene di sillogismi)), questa è logica, non siamo mica qui a pettinare Aristotele!”.

Ma allora, visto che tutti, compresa la stampa di sinistra che, pur tentando di giustificare e minimizzare i fatti, non può negare l’evidenza, continuano a riconoscere la responsabilità politica del   PD, perché Bersani, che è uomo d’onore, non rispetta la parola data e comincia a sbranare qualcuno? Mistero, forse gli è improvvisamente mancato l’appetito. Può succedere quando si è troppo impegnati nella dura campagna elettorale.

Altro splendido esempio di quel vizietto italico al quale accennavo in apertura è l’incidente dell’aereo ATR72, uscito fuori pista a Fiumicino. Abbiamo visto le immagini, i servizi in TV, i soccorsi, le dichiarazioni dei passeggeri. Ed abbiamo visto la foto dell’aereo, questa in alto…

atr72 alitalia sbiancato

Poi succede che quell’aereo viene “sbiancato“, come vediamo oggi nelle foto riportate sui media. Viene ripulito, eliminato il logo “Alitalia” e coperte tutte le tracce che possano rimandare alla compagnia. Dice un dirigente che il logo è stato eliminato “Per il decoro aziendale“.

Certo, vedere il logo Alitalia su un aereo incidentato fuori pista può creare qualche danno all’immagine dell’azienda. Meglio evitare e, fischiettando con aria di indifferenza, cancellare ogni traccia e far finta di niente. Così anche i dirigenti Alitalia, come il nostro sbranatore Bersani, potranno affermare con sicurezza: “Alitalia con l’incidente dell’ATR72 non c’entra niente“. Anche Alitalia “Tiene famiglia…non c’era e, se c’era, dormiva“. Viva l’Italia, anzi…l’Alitalia!

Ecco le immagini dell’intervento a tutela del decoro aziendale. Ricorda le famose foto che una volta apparivano nelle riviste per pubblicizzare le diete dimagranti: Prima e dopo la cura.

atr72 alitalia sbiancato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...