Colorado: che risate!

Colorado è un programma “comico” che va in onda su Italia1. Ormai i comici sono ovunque, nascono e crescono come i funghi e ne produciamo tanti che potremmo esportarli in quantità industriali nel terzo mondo, tanto per consolarli un po’. Magari non risolverebbero la piaga della povertà e della fame. Morirebbero lo stesso, ma morirebbero dalle risate. Sarebbe già un progresso. No?

Bene, il mio televisore è difettoso; o non si accende, o se riesco, dopo molti tentativi, ad accenderlo non cambia canale, si blocca. Ieri si è bloccato su Italia1 mentre stava iniziando Colorado ed i conduttori consigliavano di guardare il programma perché “fa ridere” e ridere fa bene alla salute. Beh, se è per il benessere fisico, allora guardiamolo; magari ci passa il mal di pancia, il torcicollo, l’artrosi e si abbassa il colesterolo. Non si sa mai!

Comincia a sfilare sul palco una rassegna di personaggi strani che sembrano affetti da vari disturbi della personalità. Ma li annunciano come comici. Ma dove li vanno a pescare, nelle offerte speciali “prendi tre, paghi due” o ai saldi estivi per comici da strapazzo? Boh!  Intanto, però, il tempo passa, la rassegna di “disturbati” continua, ma risate zero. Ma siccome ogni tanto inquadrano il pubblico che applaude,  ride e sembra divertirsi un mondo, mi sorge un dubbio. Vuoi vedere che lo spettacolo è già iniziato ed io non me ne sono accorto?

Poi, però, arriva l’illuminazione. I comici non sono quelli che sfilano sul palco, ma sono quelli che siedono in platea. Ecco il segreto di Colorado. Un pubblico che fa satira parodiando il classico pubblico televisivo che applaude ad ogni sciocchezza proposta e che fa finta di divertirsi guardando dei personaggi che fanno finta di fare i comici. Svelato il mistero. Sì, in effetti, una volta capito il segreto del programma, bisogna riconoscere che il pubblico è molto divertente. E si sentono anche i benefici per la salute. Avevo un leggerissimo mal di testa che, miracolosamente, mi è passato. In compenso mi è venuto un violento moto rotatorio alle parti basse. Ma non è preoccupante. Classici effetti collaterali!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...