4 pensieri su “Sano di mente

  1. Ebe

    Da quel che ho capito, il paradosso di questa sentenza che ha lasciato stupefatti sta proprio nel fatto che, riconoscendolo capace di intendere e volere, si è considerata in toto la sua responsabilità, cosa che altrimente si rischiava di non definire mandandolo in ospedale psichiatrico.
    La pena, secondo quando si intuisce, potrà essere prorogata se non darà segni di miglioramento e ravvedimento, cosa per ora improbabile.
    E’ evidente che si tratta di una persona molto disturbata ma proprio per questo la patente di sanità (apparente) giustifica la pena massima che vige da quelle parti. Del resto, la pena di morte che molti forse avrebbero desiderato per lui, non avrebbe fatto altro che togliere a lui la pesantezza della sua vita futura e non avrebbe riportato in vita le vittime.
    Forse dobbiamo accettare che, così come esiste un principio di Bene che muove la maggior parte delle persone umane che cercano di convivere adeguatamente coi propri simili, così esiste anche il principio del Male, che sequestra la mente di altri. Eliminarli non so se servirebbe, allontanarli dal contesto sociale castigandoli duramente forse sì.
    Questo mi è sembrato di capire.
    Ciao, ti spero bene! 🙂

    Mi piace

  2. Credo che Ebe abbia ragione per quanto assurdo e strano ci sembri. In questi giorni ho letto che un’altra “piaga” inaspettata incombe sui norvegesi: stupri, gli arabi, probabilmente ce ne sono molti in Norvegia, ormai sicuri di se stessi nella nuova patria, non capendo o interpretando male la libertà delle ragazze norvegesi, molestano e stuprano a livelli che obbligano il governo norvegese a confrontarsi con il problema. E, per il momento, non sanno cosa e come fare. Ciao caro Giano, un affettuoso saluto.

    Mi piace

  3. Mary

    Breivik non è il primo caso di persona che, nascondendosi dietro una scellerata ideologia, compie folli gesti e la storia passata purtroppo è piena di personaggi simili. Sono d’accordo con Ebe quando dice che la pena di morte “non avrebbe fatto altro che togliere a lui la pesantezza della sua futura vita”…
    Un abbraccio affettuoso

    Mi piace

  4. Catone

    Guardate signori che in Italia ci sono alcune persone condannate in via definitiva per l’omicidio di 97 persone, che hanno scontato solo 16 anni di detenzione EFFETTIVA. Documentatevi e non meravigliatevi della Norvegia!! dove quei 21 anni saranno 21 anni. Un saluto

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...