Misteri di stagione

In questo periodo le donne, specie quelle meno giovani, stanno vivendo un incubo: la prova costume. Se ne parla ogni giorno sulla stampa, in TV, negli spot pubblicitari. Assistiamo così ai disperati tentativi di cinquantenni con qualche chilo di troppo che vorrebbero eliminare in breve tempo quanto accumulato in  un anno di bagordi. E per ottenere il risultato sperato ricorrono a diete improvvisate, massaggi e cremine miracolose. Tutto per ridurre il giro vita e ritrovare la silouette, la pelle liscia e morbida da adolescenti. Impresa disperata, ma loro, pervicacemente, insistono con l’unico risultato di essere penose e ridicole. Forse c’è qualcosa che non funziona bene nel cervellino; qualche rotellina bloccata, neuroni decrepiti e sinapsi intasate. Sarebbe opportuno fare un controllino, una verifica, una messa a punto. Ma allora, invece che la prova costume, perché non fanno la prova cervello? Mistero.

Arriva l’estate. E con l’estate, strano, ma vero, arriva il caldo. Ce lo ricordano i vari servizi meteo che ormai imperversano ad ogni ora del giorno in TV. Basta che le temperature sfiorino i 30° e scatta l’allarme rosso con previsioni catastrofiche per i poveri cittadini. Così le cartine sulle previsioni meteo si tingono di rosso fuoco e sembrano immagini di fiamme e incendi devastanti. Per fortuna ci sono gli esperti a fornirci preziosi consigli su come difenderci dal caldo e sopravvivere.  I consigli più frequenti sono due. Il primo ci ricorda di non uscire durante le ore più calde della giornata. Il secondo, ancora più prezioso, ci dice che quando fa caldo bisogna bere acqua.  Ah, se non ci fossero gli esperti! Chissà come facevano una volta, quando non c’erano gli esperti e nemmeno la televisione. Forse la gente usciva di casa nel primo pomeriggio ad agosto e si riversava boccheggiando per strade e piazze sotto un sole a picco e 40° all’ombra? No, no, restavano a casa, all’ombra e magari facevano il sacrosanto riposino pomeridiano. E facevano un’altra cosa; quando faceva caldo ed avevano sete…bevevano acqua fresca! Incredibile, vero? Già, come facevano a sapere queste cose, visto che non c’era la TV e gli esperti a consigliarli? Mistero!

 

8 pensieri su “Misteri di stagione

  1. Mary

    Già, ormai siamo diventati il Paese delle emergenze… in TV, oltre a dispensare consigli sul bere molta acqua, ci suggeriscono anche di mangiare molti gelati, soprattutto alla frutta… e questo sì che ci induce al timore della “prova costume”!
    Ciao Gianino e bentornato!

    Mi piace

  2. vaniglia

    Garantisco che anche le più giovani vivono il “dramma”. Comunque gli esperti, li stessi del meteo, dicono che per rimanere in forma bisogna magiare sano e fare attività fisica. La fanno facile loro 🙂

    Mi piace

  3. Ciao Giano,la tua terra sembra essere ben infuocata ultimamente… chissà cosa potrebbero dire gli esperti in questa occasione,idranti,canadair che dici potrebbero funzionare per lo spegnimento delle fiamme?
    Un saluto grande 🙂

    Mi piace

  4. Sari

    Lo dicono i numeri ed è confermato da profumieri ed estetisti: chi spende di più per la bellezza e la linea, oggi, sono gli uomini. Le signore vanno dall’estetista alla luce del sole, gli uomini scelgono gli orari più defilati perchè non vogliono far sapere di non piacersi e di avere bisogno di un aiuto per sentirsi “a posto” e/o virilmente maschi. Ma il fatto ci rende uguali.
    Ecco, il ritocchino al cervello ( si fa per dire) dovrebbero farlo non le signore, ma chiunque metta a repentaglio la salute per sembrare quel che non è (o non è più)
    Ciao. Sari

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...