Governo tecnico

Abbiamo un governo di tecnici. Bene, così gli italiani potranno sempre chiamarli per dare una controllatina all’impianto luci o alle caldaie. Ha tutta l’aria di un raduno di vecchie conoscenze e di amici fidati che si ritrovano di colpo, per miracolo, a governare il paese senza aver ricevuto alcun mandato popolare. Vanno direttamente all’arrivo senza passare nemmeno per il via. Il potere affidato ad una ristretta cerchia di fedelissimi scelti direttamente dal comandante in capo. Un po’ come Artù ed i cavalieri della Tavola rotonda o come Gesù ed i 12 apostoli.

Peccato che questo golpe presidenziale non abbia alcuna attinenza con i principi di formazione del governo in un sistema democratico. Se è corretto il metodo Napolitano-Monti, non lo è quello democratico. Uno dei due è necessariamente sbagliato. Eppure, a parte poche voci discordi, tutti sembrano non farci caso, anzi esultano per questa anomalia unica nella storia della Repubblica e dei paesi democratici occidentali. Compresi quelli che quotidianamente si ergono a strenui difensori della democrazia e della Costituzione.

Si dice, però, che il governo Monti contribuirà a tranquillizzare i mercati finanziari ed abbassare lo spread. Ce lo auguriamo, anche perché c’è tanta gente che ha già la glicemia alta, la pressione alta, il colesterolo alto; avere anche lo spread alto sarebbe un dramma. Auguri…

2 pensieri su “Governo tecnico

  1. caro Giano,
    questo è un problema molto serio, l’antiBerlusconismo si è venduto la Patria, prima l’ha sputtanata in giro per il mondo rendendola appetibile agli speculatori e poi l’ha consegnata in mano a questa muta di pit bull assetata di sangue, ci attende un anno e mezzo di dittatura, questi “signori” faranno di questa Nazione carne di porco per sfamare gli appetiti di quei poteri planetari che loro stessi costituiscono e rappresentano. Tutto questo solo per abbattere il Cavaliere. Bastava che l’opposizione facesse quadrato intorno al governo e collaborasse alla manovra in modo costruttivo per far desistere gli speculatori e mantenere la democrazia, purtroppo questo avrebbe mantenuto il Premier in auge e quindi… meglio tagliarsi i coglioni, anzi, tagliarli a 60milioni di connazionali.

    questo Stato è avvezzo a governi tecnici, ribaltoni,larghe intese, ecc. ecc. ma per la prima volta nella storia della Repubblica il Presidente in carica ha sentito il bisogno di dire, ridire e ribadire che non si vuole alienare la sovranità popolare, “excusatio non petita, accusatio manifesta”

    qualcuno dica al compagno Napolitano che il Quirinale non è la casa del grande fratello e che la sua sovraesposizione mediatica è diventata un tedio, il suo ruolo è quello di garante, non siamo una Repubblica presidenziale. Accogliere con tutti gli onori quei ricchi calciatori che fino a ieri scioperavano per non pagare il contributo di solidarietà è l’ennesima dimostrazione dell’ipocrisia che circola da quelle parti.

    un governo tecnico in periodi di crisi economica è una contraddizione operativa, voglio proprio vedere un generale al ministero della difesa quanti soldi tagli ai militari, per dirne solo una. Questo governo vampiro è composto da carrieristi, teorici indottrinatori che MAI nella vita hanno rischiato in proprio il becco di un quattrino, stramiliardari che vivono lontanissimi dal territorio e dalle realtà di base

    i nuovi ministri sono tutti ammanicati con il vero potere industriale/finanziario, pensare che tocchino i ricchi è da illusi

    Come hai giustamente scritto, quando a comandare ci vanno sconosciuti non eletti ci troviamo di fronte ad un colpo di stato, che cazzo ci sarà mai da festeggiare???

    per adesso mi fermo qui.
    stavolta te lo scrivo io, coraggio.

    TADS

    Mi piace

  2. penso che questi ministri siano le persone giuste al momento giusto(ho scoperto con piacere e con sorpresa le loro nomine)e non posso concordare col tuo post (se non in tono ironico )

    non ritengo giusto però “festeggiare”, il fallimento di un governo (qualunque esso sia, non è mai una bella cosa)

    spero solo che quando aggiusteranno tutto non torni qualcun altro con grancassa a scialacquare i nostri sacrifici.

    auguri al governo
    e un saluto Giano
    ciao

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...