Lettere e stupri

Una volta le “Lettere al direttore” erano una rubrichetta, presente in tutti i quotidiani, in cui i lettori si rivolgevano al direttore per segnalare qualche problema specifico, esprimere un’opinione su fatti di attualità o politica o chiedere il parere del direttore su qualche argomento particolare. Erano lettere inviate da lettori normali, da comuni cittadini. Ultimamente, però,  scrivere la “lettera al direttore” è diventato un vezzo di personaggi noti, meno noti e aspiranti alla notorietà; lo fanno per esprimere la loro visione del mondo, per proporre fantasiose soluzioni ai problemi dell’Italia e del mondo, o per raccontare in pubblico le faccende private.

Fece scalpore la famosa lettera di Veronica Lario a Repubblica, in cui parlava del suo rapporto con Silvio. Ricordiamo anche le lettere al Corriere di Celentano, sempre pubblicate in prima pagina; l’ultima, di recente, con la trascrizione di una telefonata con Grillo.  Ricordiamo una lettera al direttore, ancora del Corriere, di Walter Veltroni in cui esponeva le sue proposte per salvare l’Italia.  A stretto giro, giusto per non essere da meno, gli rispose Bersani con un’altra lettera al direttore di Repubblica. Ormai questa gente comunica a mezzo stampa.

Oggi è la volta del Presidente Napolitano. Non ha certo bisogno di scrivere una lettera al direttore di un quotidiano per avere visibilità.  Tutti gli starnuti del Presidente finiscono in prima pagina, ogni TG gli dedica uno spazietto e l’ufficio stampa del Quirinale sforna note e comunicati a ciclo continuo, per esprimere il parere del Presidente su tutti gli argomenti possibili. Ma evidentemente anche il Presidente è stato contagiato dal virus della “Lettera al direttore”. Così oggi, invece che affidare il suo pensiero alla solita nota dell’ufficio stampa, ha scritto la sua bella letterina a Babbo Natale…pardon, al direttore di Repubblica. Segno dei tempi. Ormai anche i Presidenti scrivono “Lettere al direttore”, come un signor Rossi qualunque. O come un Celentano…

Ecco l’ultimissima del “Bollettino quotidiano degli stupri”: “Giovane stuprata in centro a Roma“. Giusto pochi giorni fa, sempre a Roma, ci fu un altro stupro ai danni di una turista americana, a Villa Borghese. Lo riferivo proprio ieri in “L’accendiamo?”, riportando la reazione di Alemanno che proponeva di “accendere il Colosseo“. Mi chiedevo cosa avrebbe fatto Alemanno se una turista fosse stata stuprata al Colosseo. Avrebbe acceso Villa Borghese? Mi sono sbagliato di poco. Infatti lo stupro c’è stato, ma a Trinità dei monti. Adesso il dubbio è questo: cosa accenderà oggi Alemanno? Boh…forse un cero alla Madonna. Solo un miracolo può salvarci…

10 pensieri su “Lettere e stupri

    1. Giano

      Cara Violetta, per usare una celebre battuta, la situazione è tragica, ma non seria. Io continuo a dire che solo un intervento divino può salvarci. Sono pessimista? No, peggio. Buona serata 🙂

      "Mi piace"

  1. Eh già.. cose dell’altro mondo, se perfino la destra più sfegatata ha applaudito Benigni scorticandosi le mani effettivamente non c’è più mondo 🙂
    (il cavallo rappresentava l’incontro a teano )
    ma.. invece qualcuno ha notato che la scelta della serata del giovedì era contro Annozero? (rai contro rai )
    buona serata

    "Mi piace"

    1. Giano

      Ciao Gianluigi, eppure corriamo il rischio, perché se riescono, come da proposta di qualche tempo fa, a considerare i blog come testate giornalistiche, allora “Siamo tutti direttori”. Ciao, buona domenica 🙂

      "Mi piace"

  2. Le conclusioni dei tuoi post spesso mi divertono. In fatto di stupri non intervengo, noi dovremmo accendere tutti i luoghi santi di Gerusalemme,altro che cero, con le bravate del nostro ex presidente.
    Ciao Giano, scrivo pochissimo sul mio blog, forse tra un po’, quando finalmente mi libererò della carica in kibbuz, avrò più voglia di vedere un pc dopo le ore di lavoro.
    Un abbraccione.

    "Mi piace"

    1. Giano

      Ciao Ariela, vedo che il tuo blog è fermo. Ricordo che sei impegnata con quel libro di filosofia, e con il passaggio delle consegne. Ma la nuova direttrice che dovrebbe sostituirti ancora non ha imparato? Tu hai già fatto abbastanza,anzi più del dovuto. Credo che sia arrivato il momento di goderti il più che meritato riposo. Ma sì, ancora un piccolo sforzo, coraggio… 🙂

      "Mi piace"

  3. esimio Giano,
    le tre reti televisive della Rai si cannibalizzano da tempo, la scelta di ospitare Benigni giovedi è stata una manovra pianificata, Sanremo non avrebbe mai potuto farsi fregare da Santoro sugli ascolti.
    Non dimentichiamoci che Micheluzzo è imposto, non è una scelta aziendale, tra l’altro è molto odiato dai vertici di viale Mazzini, dargli la possibilità di vantarsi per aver battuto il festival sarebbe stato un errore imperdonabile.
    Mettere Benigni contro Zelig sarebbe stato un doppio errore, i meccanismi della comunicazione sono perversi, soprattutto da quando Berlusca, anni addietro, ha imposto sul mercato la tariffazione postuma degli spot calcolata in base agli ascolti.
    Perdona l’ot ma ho ritenuto opportuno chiarire.
    un caro saluto

    TADS

    "Mi piace"

    1. Giano

      Ciao sdat, forse hai ragione, ormai per un punto di share si scannano a vicenda. Tutta la programmazione televisiva è finalizzata ai dati di ascolto che sono poi decisivi per gli investimenti pubblicitari. Così il più potente mezzo di comunicazione che l’umanità abbia mai avuto, invece che essere sfruttato per diffondere informazione, conoscenza, cultura, arte, musica, viene utilizzato per pubblicizzare merendine, pannolini e detersivi. Triste, ma è così…

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...