Ruby: ipocrisia di Stato

Leggendo le notizie di stampa sul caso Ruby si resta perplessi. Non è molto chiaro il nesso fra l’organizzazione di feste e cene in una casa privata ed il reato di favoreggiamento della prostituzione. Sembrerebbe che ricambiare con denaro o favori la presenza di belle ragazze nella villa di Berlusconi sia un reato. Finora tutte le ragazze hanno negato di aver avuto rapporti sessuali col premier. E se anche lo avessero avuto, da quando in qua fare sesso fra persone adulte e consenzienti è un reato? Diventa reato se la prestazione sessuale viene ricambiata con una somma di denaro o con regali? Ma allora anche il matrimonio sarebbe una forma di prostituzione. In fondo si potrebbe dire che un uomo che sposa una donna offre vitto e alloggio in cambio di prestazioni sessuali. Beh, il concetto è quello.

Se un amico ti presenta una ragazza e tu la inviti a cena e poi finite a letto, puoi essere accusato di sfruttamento della prostituzione perché le hai offerto la cena in cambio di prestazioni sessuali? Ed il tuo amico, che ti ha presentato la ragazza,  è colpevole di favoreggiamento della prostituzione?

Si dirà, però, che Ruby era minorenne. Intanto la stessa ragazza ha più volte affermato di essersi presentata come maggiorenne, 24 anni, e vista la presenza fisica  non c’era motivo di dubitarne. Ha detto anche di non aver mai avuto rapposrti sessuali col premier, né con altri, durante le feste ad Arcore. Allora dov’è il reato? E’ reato il fatto che abbia ricevuto dei regali? Era normale, come hanno dichiarato molti ospiti della villa, che tutti ricevessero dei regali dal premier. Fare regali agli ospiti è reato?

Ma allora il reato sarebbe quello che Ruby era minorenne? E’ un reato ospitare in casa ragazze minorenni? Allora tutti i genitori che hanno in casa figlie minorenni compiono un reato? I nonni che ricevono in casa nipoti minorenni compiono un reato? Organizzare in casa delle festicciole con ragazze minorenni, amiche dei figli minorenni, è reato? O forse è reato l’essere minorenni?

Sì, però, si legge sempre sulla stampa, le ragazze che frequentavano la villa avevano a disposizione gratuita degli appartamenti a Milano 2. Significa che concedere un appartamento a qualcuno in uso gratuito è reato? Allora tutti quelli che, per loro fortuna, dispongono di diversi immobili e ne concedono uno in uso gratuito a familiari, figli, anziani genitori, parenti, compiono un reato?

E non basta. Dai titoli in prima pagina ci si pone altri inquietanti interrogativi. Eccone uno: “Ruby è stata in villa 8 volte“. Significa che c’è un limite alle visite? Se ci va una volta, passi, Se ci va tre volte è a rischio e se ci va 8 volte è reato? Qual è il numero di visite consentite alla villa di Berlusconi? Altro titolo: “Ruby ad Arcore fino all’alba“.  Che significa? Che c’è un orario preciso per le visite, come in collegio, nei conventi o in carcere? Significa che andare nella vita di mattino è normale, andarci di pomeriggio pure, ma restarci dopo la mezzanotte è reato? Oppure che dopo una certa ora, circolare ad Arcore è vietato perché  c’è il coprifuoco? Dov’è il reato?

Ma il punto cruciale è sempre quello dei presunti rapporti sessuali con una minorenne. Fare sesso con minorenni è reato? Ma allora i ragazzi minorenni che hanno rapporti sessuali sono tutti colpevoli? No, si dirà, il reato è che un adulto abbia rapporti sessuali con minorenni. Siccome oggi si comincia presto, allora un ragazzo di 18 anni che fa sesso con la sua ragazza di 17 compie un reato? Beh, ma allora ditelo chiaro, perché forse c’è un sacco di gente che fa sesso felicemente senza sapere che compie un reato. No, perché già dai 16 anni è consentito avere rapporti sessuali consenzienti. E se ti capita l’occasione di farlo, ma ti mancano due giorni al compimento del sedicesimo anno che fai? Rinunci o lo fai lo stesso, correndo il rischio di essere denunciato da qualche giudice di passaggio e di finire in galera? Tutti quelli che fanno sesso prima di compiere 16 anni sono punibili? Sono scopate a rischio? Anche la masturbazione, prima dei 16 anni, è reato di “sesso a mano armata“?

E’ curioso che in maniera improvvisa ed imprevedibile si assista ad una riscoperta del puritanesimo. Di questo passo torneremo ai tempi della regina Vittoria e adorneremo le gambe del tavolo con deliziose fasciature per evitare di vedere le gambe nude. O forse questo vale solo all’interno di certe procure che, evidentemente, vivono fuori dal mondo. E vale anche per certi moralisti improvvisati che pontificano su stampa e TV, improvvisamente folgorati, come novelli Saul, sulla via di Damasco…pardon, di Arcore. O forse, più verosimilmente, è perché esistono  da noi dei principi che si applicano secondo le circostanze. Uno è scritto nel codice e si applica a tutti i cittadini; è il principio della “presunzione d’innocenza“. L’altro non è scritto,  è il principio della “Presunzione di colpevolezza” e si applica solo a Berlusconi. E’ un corollario del famoso detto “La legge, per i nemici si applica, per gli amici si interpreta“.

Sembra che facciamo finta di non sapere che la società attuale viva in una specie di esaltazione sessuale che sfiora il delirio collettivo. Stiamo recuperando il tempo perduto in anni e decenni di “proibizionismo sessuale” di tipo morale. Oggi si comincia la giornata facendo colazione con pane e sesso.  Te lo ritrovi sotto gli occhi ovunque, dalla stampa alla televisione, dalla pubblicità a internet. Il sesso è l’argomento principe di riviste e talk televisivi, ad ogni ora del giorno, con dovizia di consigli utili su come farlo, con chi, quando ed in quali varianti. Sotto sotto passa un messaggio subliminale che urla “Scopate, scopate, scopate”, sempre, in ogni occasione possibile, con chiunque vi capiti, in tutti i modi possibili, fra uomini e donne, fra gay, lesbiche, trans e categorie intermedie non meglio specificate. L’imperativo categorico è “Fare sesso”.

Ricordo una notiziola edificante di qualche tempo fa che è illuminante su questo clima da Sodoma e Gomorra. Riguardava i divertimenti degli adolescenti. In particolare si riferiva di una specie di gara che le ragazzine, quindicenni o giù di lì, usavano fare in discoteca. La gara consisteva nell’avere rapporti sessuali orali con più ragazzi possibili. Vinceva chi riusciva a farne di più in una serata. La media era di una decina, ma le più brave arrivavano a farne anche 14 o 15. Chi ben comincia…

Se però, in questa atmosfera da bordello di massa, nella villa di Berlusconi si fanno cene e feste è uno scandalo. Se poi forse, dico forse, qualche volta si fa anche sesso…orrore! E scatta la “giusta” e tempestiva azione giudiziaria di solerti giudici che non solo sono indignati per cotanto “orrore”, ma devono anche perseguirlo penalmente perché è un reato. Certo, immagino, questi giudici non organizzano mai cene fra amici, né feste e festicciole, né fanno regali agli ospiti, né si sognerebbero mai di concedere una casa gratuitamente a qualcuno, né hanno mai ospitato a casa loro dei minorenni, nemmeno per le feste dei figli, né si sognano di stare fuori casa fino all’alba. Ma soprattutto…non scopano.

E’ il trionfo dell’ipocrisia elevata a sistema. Bisognerebbe modificare l’articolo 1 della Costituzione e sostituirlo così: “L’Italia è una Repubblica fondata sull’ipocrisia“. E sul potere giudiziario…

Come dicevo nel post “Ruby 2: la vendetta“, se la magistratura applicasse ai cittadini italiani lo stesso accanimento ed i metodi usati contro Berlusconi, oggi mezza Italia sarebbe in galera e l’altra metà in attesa di giudizio. Amen

6 pensieri su “Ruby: ipocrisia di Stato

  1. Francesco Naldi

    Ciao!
    Per il poco che ne so io, il problema non è aver fatto sesso con una minorenne. Secondo l’articolo 609-quater del codice penale, non si possono avere rapporti sessuali – neanche consenzienti – con persone minori di 14 anni (o di 16, se si è legate a loro da particolari condizioni di “ascendenza”). Anche i tredicenni possono avere rapporti consenzienti, a patto però che il loro partner abbia al massimo tre anni più di loro. I rapporti consenzienti con persone da 14 a 18 anni sono quindi consentiti; tuttavia, non devono essere “a pagamento”, cioè non ci deve essere prostituzione, altrimenti si infrange l’articolo 600-bis del codice penale (che al secondo comma stabilisce che “chiunque compie atti sessuali con un minore di età compresa tra i quattordici e i diciotto anni, in cambio di denaro o di altra utilità economica, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa non inferiore a euro 5.164”). Insomma, nel fare sesso con una ragazza minore di 18 anni bisogna stare attenti a non farle regali o donazioni in denaro, o almeno fare in modo che queste elargizioni non siano interpretabili come una “ricompensa” in cambio della prestazione sessuale: in quel caso, si rischia grosso! Ed è quello che rischia Berlusconi se la Procura di Milano – cui spetta in quanto accusa l’onere della prova – dimostrerà che ha fatto sesso a pagamento con almeno una minorenne: tutti i dettagli che in questi giorni vengono forniti dai giornali (le volte in cui la ragazza è stata in villa, quanto c’è stata, e via dicendo) credo che siano elementi con i quali si cerca, magari invano, di dare maggiore spessore di verosimiglianza alle ipotesi investigative in merito a questa presunta prostituzione minorile (ad esempio, se è vero che Berlusconi ha chiesto per Ruby l’affido alla Minetti, vuol dire che sapeva che la ragazza era minorenne, visto che l’affido non è previsto per i maggiorenni).
    Spero di non aver procurato disturbo con questo mio intervento, ciao,
    Francesco.

    "Mi piace"

  2. dvd

    Dal codice penale
    Art. 600-bis Prostituzione minorile

    Chiunque induce alla prostituzione una persona di età inferiore agli anni diciotto ovvero ne favorisce o sfrutta la prostituzione è punito con la reclusione da sei a dodici anni e con la multa da €15.493 a €154.937.

    Salvo il fatto costituisca più grave reato, chiunque compie atti sessuali con un minore di età compresa tra i quattordici e i diciotto anni, in cambio di denaro o di altra utilità economica, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa non inferiore a € 5.164.(2)

    Può piacerti o non piacerti ma questa è la legge (e, per la cronaca, questa formulazione cosi severa l’ha voluta il ministro Prestigiacomo e la Lega Nord). In “altra utilità economica” rientra anche dare appartamenti a titolo gratuito. E secondo molti testimoni Berlusconi avrebbe avuto rapporti sessuali con Ruby, che era minorenne.

    Poi, ma questo è un problema di decenza e forse non ti interessa, bisognerebbe chiedersi come ci finisca una ragazza di 17 anni senza arte ne parte e ballerina di lap dance nella casa di un 74enne, senza che questo si faccia delle domande. O per te è normale che ti piombino spogliareliste in casa a cui tu regali, per pura generosità, 7mila euro?

    "Mi piace"

  3. ec

    Tante parole ed un sacco di strawmen, me andiamo al sodo della questione. Non mi pare i magistrati abbiano contestato reati a coppie diciassettenni consenzienti, nè contestato il diritto di intrattenere ospiti a cena o di ospitare un familiare in un proprio appartamento.
    Qui una ragazza minorenne senza documenti e successivamente identificata nelle sue attività di escort -ovvero prostituzione- viene affidata sotto pressione del presidente del consiglio ad una sua persona di fiducia invece che ad una comunità. La quale persona di fiducia la manda a casa dopo pochi minuti con una prostituta maggiorenne che a sua volta era contatto tra la minorenne ed il presidente del consiglio, avendone anche un recapito telefonico.
    La legge 600bis al comma secondo mi risulta dica qualcosa come “Salvo il fatto costituisca più grave reato, chiunque compie atti sessuali con un minore di età compresa tra i quattordici e i diciotto anni, in cambio di denaro o di altra utilità economica, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa non inferiore a 5.164”, che è il reato contestato a B. per l’aspetto sessuale della vicenda.
    Mi sembra ragionevole per un magistrato venuto a conoscenza dei fatti di quella notte procedere con un’indagine sul possibile sfruttamento della minore, secondo tali termini di legge. Tutto il resto è fuffa.

    "Mi piace"

  4. Giano

    Non mi pare di aver messo in discussione gli articoli del Codice penale. Ho solo cercato di interpretare il principio molto discutibile che è alla base di certi giudizi espressi sui media evidenziando le assurdità ed i paradossi a cui possono portare. Del resto gli stessi articoli riportati nei vostri commenti evidenziano chiaramente che attenersi scrupolosamente al dettato del Codice può essere aberrante. Ma, al tempo stesso, gli stessi principi ispiratori sono molto, ma molto discutibiii. Non discuto, quindi, l’articolo del Codice, ma il principio ispiratore e le possibili assurdità della sua applicazione.
    Ma soprattutto l’ipocrisia di una società marcia fino al midollo che fa finta di scandalizzarsi per le feste di Berlusconi.

    "Mi piace"

  5. Carissimo Giano, al di là di Berlusconi, della sua cricca e dei suoi oppositori politici (se ne salvasse uno!), sono assolutamente d’accordo con il ragionamento di fondo del post.
    Non mi va di scendere nel dettaglio politico (sarebbe un discorso lungo), ma mi vorrei soffermare su questa frase tratta dalle intercettazioni:

    “Non mi ha invitato. Ormai preferisce invitare le cubane e le venezuelane”

    Chissà cosa sarebbe successo, se questa frase fosse giunta alle orecchie di Bossi!
    Avrebbe approvato? Suggerito nuove direzioni?
    Chissà!
    Comunque ti lascio una richiesta: un bel post musicale senza B, V e compagnia? E’ possibile? Giusto per purgarsi un po’!

    "Mi piace"

    1. Giano

      Ciao Gianluigi, hai ragione, sarebbe meglio occuparsi di musica, arte, scienza e cose belle della vita. Invece…
      Credo che l’ipotesi di cubane e venezuelane ad Arcore sarebbe per Bossi un buon motivo per una crisi di Governo…:)

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...