Porno stampa

Non credo che visitando un sito porno ci si trovino le poesie di Leopardi, o un’analisi del politologo Sartori, o una disquisizione sulla semiotica di Umberto Eco. Non sono certo, visto che non ho esperienza di questi siti, ma ho buone ragioni per credere che gli argomenti trattati, e le immagini, siano di altra natura.  Questo, almeno, è ciò che si suppone. Così, se entro in una panetteria mi aspetto di trovarci del pane e se vado dal barbiere non pretendo di trovarci la frutta di stagione. Una volta funzionava così, con buona e chiara diversificazione delle offerte e soddisfazione dei cittadini. Poi, nel tempo, si è verificato una cambiamento graduale.

Prendiamo, per esempio, l’editoria. I bambini leggevano Topolino, i ragazzi più grandi leggevano i fumetti per adulti, le servette e le signorine romantiche leggevano i fotoromanzi, i tifosi avevano la loro bella Gazzetta e quelli interessati all’informazione leggevano i quotidiani. A ciascuno il suo. E non sbagliavi. Su Topolino non ci trovavi i commenti sulla crisi di Governo. Grand Hotel e Bolero film non facevano gli scoop sugli ultimi acquisti delle squadre di calcio. E’ una classificazione molto generica, certo, ma serve a rendere l’idea. Una volta andavi sul sicuro, senza sorprese. Oggi non è più così, specie in tempi di internet. Facciamo un esempio pratico. Guardate questa colonna…

Porno stampa 1

Porno stampa 2

Non c’è che dire, una bella rassegna di gnocche in bella esposizione, con titoli accattivanti e maliziosi che invitano alla lettura, anzi alla visione delle grazie nascoste all’interno che si lascia intendere siano ancora più sexy.  Ora, così a prima vista, da dove ho preso questa colonna di immagini tutta giocata sulle nudità femminili? Da una rivista di genere erotico? Da una rivista di foto artistiche? Da una rivista di gossip? No, no, acqua, è la colonna centrale del più diffuso quotidiano sardo, questo: “L’Unione sarda“. Appunto…

2 pensieri su “Porno stampa

  1. Semplicemente se fosse che questo è quello che vogliono 4 depravati, tutto questo nudo non si trovava in circolazione invece… i media alla fine mettono in copertina, in video quello che la i lettori paganti alla fine guardano.Se così non fosse Belen tanto per fare un nome, iniziava e terminava la sua carriera in quella famigerata isola. Invece arriverà in prima serata al festival della canzone italiana. la colpa? Indovina.
    Sereni giorni

    "Mi piace"

    1. Giano

      Ciao Henry, è una delle spiegazioni. Forse è vero che i media seguono i gusti del pubblico, sia la stampa che la TV, e mostrino quel che il pubblico vuol vedere. Ma non sono sicuro che sia l’unica spiegazione. Buona serata…

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...