Poveri Rom!

Dura la vita dei Rom. Beh, dipende. In questo caso  (vedi Corriere.it) mica tanto.

ROMA – È in corso l’operazione in provincia di Frosinone denominata «Kumania» portata avanti dalla Guardia di Finanza del comando provinciale e finalizzata al sequestro di un patrimonio da cinque milioni di euro appartenente ad una notissima famiglia rom da sempre radicata sul territorio ciociaro.

DETTAGLI OPERAZIONE – Al momento non si conoscono i dettagli dell’operazione che verranno forniti nel corso di una conferenza stampa che si svolgerà presso il comando provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone alle 11 di questa mattina e che vedrà la presenza del sostituto procuratore della Repubblica di Frosinone Tonino Di Bona. (Fonte Agi)

Eh sì, dura la vita dei Rom. Però, con 5 milioni di euro (dieci miliardi di vecchie lire) non è poi così male; si tira a campare. E non è il primo caso. Leggi questo: “Fra baracche e gioielli“.

5 pensieri su “Poveri Rom!

  1. Mary

    Non è il primo caso, caro Giano. Basta guardare con che macchine girano, l’oro che indossano… Certo che la loro è proprio una bella vita e… io pagooooo!

    P.S. Che bello questo giovane Tom Jones!

    "Mi piace"

  2. Veramente bravo il giovane Tom Jones, invece entrerei volentieri nello schermo per insegnare a quei ragazzi come si balla il valzer.
    Ma come mai adesso gli zingari si chiamano Rom o i Rom sono un’altra cosa? Scusa la domanda, è probabilmente stupida, ma tra cambiamenti della lingua e cose nuove a me sconosciute, a volte ho bisogno di spiegazioni.
    Grazie, ciao
    ……………
    Cara Ariela, la questione è questa. Gli zingari si sono sempre chiamati zingari, o tzigani, o gitani, ma ultimamente da noi le solite menti illuminate hanno stabilito che chiamarli “zingari” poteva sembrare irrispettoso e offensivo. Quindi prima hanno cominciato a chiamarli Nomadi, poi hanno deciso che era meglio specificare l’appartenenza etnica e li hanno chiamati “Nomadi di etnia Rom”, o più brevemente ROM. Sempre zingari sono, ma chiamarli Rom è più chic e politicamente corretto.
    E’ lo stesso principio per cui gli spazzini, o netturbini, oggi li chiamano “Operatori ecologici”. Detto così sembrano degli esperti, con tanto di Master, di tutela ambientale, ma sempre spazzini sono. Questa è l’Italia, terra di santi, poeti, navigatori e…ipocriti! Coraggio…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...