Animali da compagnia…

Una volta, come nelle favole, si usava tenere in casa piccoli animali da compagnia. La scelta, di solito, era limitata a cani, gatti o canarini e cardellini molto apprezzati per il loro canto. Già avere un criceto era una bizzarria. Altri tempi. Alcune notizie curiose dei giorni scorsi ci dicono che le abitudini sono cambiate. Circa una settimana fa è stato catturato un pitone che se ne andava tranquillo per le strade di Bologna. Subito dopo nelle acque del Po è stato pescato un grosso pirana. Due giorni fa, a Milano, un signore che aveva appena messo a letto le bambine piccole, va in cucina e ci trova…un pitone albino. Ed oggi un altro pitone albino di un metro e mezzo di lunghezza (quello nella foto ANSA) è stato trovato sul lago di Garda.

 

 

Ora, siccome non è credibile che tutti questi pitoni e pirana siano arrivati in Italia come immigrati clandestini in cerca di asilo politico, la spiegazione deve essere un’altra. O questi animali vengono acquistati in negozi specializzati, oppure sono il classico souvenir delle vacanze. Colpa della globalizzazione e dei viaggi low cost. Quando non potevamo permetterci viaggi e vacanze all’estero, al massimo si andava in gita o in viaggio di nozze a Venezia, a Roma, a Napoli. Così, quando si tornava si portava a casa il classico souvenir: la gondolina, il quadretto con la vista del golfo ed il Vesuvio fumante, il modellino del Colosseo o di San Pietro, magari dentro la solita bolla di vetro che, se la rigiravi, faceva l’effetto neve. Cose vecchie, superate. Oggi si va in località esotiche, si attraversano deserti, si esplorano foreste tropicali; la vacanza deve essere diversa, meglio se offre anche occasioni di pericolo, è più eccitante. E poi, al ritorno, si porta il souvenir (questa abitudine è rimasta): un pitone, un camaleonte, uno scorpione, un pirana, una vedova nera, un cobra reale…insomma tranquilli animaletti da tenere in casa per compagnia, da salotto. Finché non ci si stanca o non creano qualche problema. Allora si fa come con i cani; si apre la porta e via, liberi. Sì, la globalizzazione, oltre al resto, ha avuto anche queste conseguenze: offrire nuovi spunti alla fantasia dei cretini.

Un pensiero su “Animali da compagnia…

  1. casinista buono

    faccio il pendolare con il lago di Garda non l’ho visto pericolo scampato, le mode di questo tipo non mi piacciono se prendi un animale devi essere consapevole e responsabile, ma anche questa è una moda superata

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...