Teste, berretti e tende….

Il Presidente libico Gheddafi è arrivato a Roma. Ricevuto in pompa magna  (il magna magna è la nostra specialità nazionale) dalle più alte cariche dello Stato. Per adeguarsi, visto che anche lui è una "alta carica", si è messo in alta uniforme, un modello esclusivo disegnato dal noto stilista beduino Har Mani el Sart. Particolarmente ammirato il suo berretto, ricco di fregi e nastrini.

 

La mania di nascondere la testa, e quello che c’è dentro, con berretti variopinti ed impreziositi da ricchi ornamenti è una caratteristica di strani personaggi convinti che i fregi conferiscano autorevolezza e prestigio. E’ una bizzarria che è oggetto di studio da parte di eminenti ricercatori.

Esiste una strana relazione fra teste e berretti.
In "Aspettando Godot" di Beckett c’è un curioso personaggio, Lucky, il quale solitamente non pensa. Per farlo pensare bisogna mettergli in testa un cappello; allora comincia a pensare.
Sembra, quindi, che esista una stretta relazione fra testa e copricapo.
Non solo, ma anche il tipo di copricapo sembra influire in maniera diversa sui pensieri.
I baschi, per esempio, sembra che stimolino pensieri di autonomia e indipendenza, mentre la classica coppola siciliana ispira sentimenti di possesso e di difesa ossessiva della "cosa nostra".
Il cappello a cilindro sembra scatenare una strana passione per il tip tap ed i vecchi film di Fred Astaire.
Il Borsalino, invece, causa una insana predisposizione ad aggregarsi a bande di malviventi e farsi chiamare "Il marsigliese".
Ma quello che genera gli effetti più pericolosi è il classico berretto militare, specie se adornato da molte stellette. In alcuni casi, però, basta anche solo una stella, purché sia rossa.

Per esempio, ci sono persone che basta che si mettano in testa un berretto militare e cominciano a pensare…cazzate.
Non è molto chiara l’origine di questo curioso fenomeno.
Alcuni negano l’esistenza di una qualche relazione, sostenendo che esistono berretti senza testa e teste senza berretto.
Berretti e teste, quindi, possono esistere indipendentemente.
Ma cosa succede quando li si combina insieme?
A questa domanda cerca di fornire una risposta l’illustre prof. Headcock, in un suo recente lavoro "L’origine delle cazzate", il quale, dopo anni di ricerche in laboratorio, annuncia una incredibile scoperta: se si mette un berretto militare su una testa di ca…pardon, di Bip si ottiene…un dittatore.
Ulteriori verifiche, anche valutando noti precedenti storici, hanno dimostrato che l’ipotesi del prof. Headcock appare del tutto verosimile, attendibile e realistica.

A seguito della divulgazione di queste scoperte, sembra che alcuni noti dittatori, effettivi o apprendisti, al fine di dimostrare l’infondatezza della scoperta, abbiano sostituito i classici berretti militari con degli scolapasta. Ma l’effetto non è cambiato di molto.
Esistono, peraltro, anche aspiranti dittatori che non usano né berretti militari né altri tipi di copricapo, ma in compenso non usano nemmeno la cravatta, hanno una forte propensione a costruirsi una bombetta nucleare e farneticano di cambiare la carta geografica del mondo, eliminando qualche Stato, abitanti compresi, specialmente se discendono da un certo Abramo.
Ciò dimostrerebbe in maniera inequivocabile, una volta per tutte, che le teste di ca…,pardon, di Bip esistono indipendentemente dai berretti.
 

Il nostro leader in alta uniforme avrà una serie di incontri ad alto livello. Berlusconi, per essere all’altezza,  userà il tacco 10 e Napolitano, essendo già alto di suo, si limiterà a riceverlo con tutti gli onori. Cosa impensabile, fino a pochi anni fa, visti i precedenti poco rassicuranti di Gheddafi che era considerato uno dei principali ispiratori, sostenitori e finanziatori del terrorismo internazionale. Ma, a quanto pare, si è redento. Anche lui è diventato un "Ex". Oggi gli "Ex" vanno come il pane, sono ovunque, occupano posti rilevanti nella società, sono ricercatissimi e godono di rispetto, privilegi e cariche pubbliche. E’ la rivincita degli ex: ex democristiani, ex socialisti, ex comunisti, ex sessantottini, ex terroristi. Tanto che molti lo usano quasi come un titolo onorifico e si presentano affermando con orgoglio "Piacere, sono un ex…". Ed ecco, infatti, l’incontro ufficiale fra due illustri "ex" che si stringono affettuosamente la mano: un ex comunista ed un ex terrorista. Già, oggi il mondo è degli ex…

 

 

Il nostro "Ex" è noto anche per altre bizzarre abitudini. Per esempio, usa vivere e ricevere gli illustri ospiti in una classica tenda beduina. Ed è talmente affezionato alla sua tenda che se la porta appresso ovunque vada. L’ha portata perfino a Mosca in pieno inverno. Si sposta portandosi appresso la casa: come le lumache. Ovvio che l’abbia portata anche a Roma, piazzata in un bel parco della città.

Ora, bisogna ricordare che una volta, in tempi di guerra fredda, si usava  alimentare la paura del comunismo citando una vecchia profezia secondo la quale un giorno avremmo visto i cosacchi a piazza San Pietro. Beh, per fortuna non si è avverata. In compenso, non abbiamo i cosacchi a San Pietro, però abbiamo i beduini a Villa Pamphili.

 

9 pensieri su “Teste, berretti e tende….

  1. violetta

    No no…io rido davvero ora….pensa che non sopporto copricapi e nemmeno collane. Già ma sono pure ex ex….
    indipercui sono alla moda….:)

    …..
    Anche tu una Ex? Ma allora c’è un’epidemia…:)

    "Mi piace"

  2. casinista buono

    ho due tende una canadese e una a palla però vado in campeggio, non ho commento da fare spieghi talmente bene che resto senza parole

    …..
    Se capiti a Roma potresti piazzarle a Villa Pamphili. Risparmi sull’hotel.

    "Mi piace"

  3. ariela

    Grazie Gheddafi ex (?)terrorista, se ispiri Giano ad usare la sua divertentissima ironia.
    Ma, dimmi, perchè si scrive Gheddafi? La pronuncia è Qadafi/Cadafi/Kadafi.
    Roba da matti mettere su tenda a villa Pamphili, ma è vero che se l’ha messa su persino a Mosca d’inverno, è proprio un chiodo fisso quello della tenda.
    Ciao

    …..
    Ciao Ariela, perché si scrive Gheddafi proprio non lo so. Così è. Buona giornata 🙂

    "Mi piace"

  4. Ho mandato mio padre a fare qualche scatto alla tenda beduina visto che io sono un pò “fuori mano” … sarebbe stata una splendida idea … il G8 a La Maddalena sotto la tenda beduina con 40° esterni e 57 all’interno della tenda … dici che uscivano tutti lessati ???? Peccato … abbiamo perso un’occasione buona :DDDD
    ‘notte Già … a Iglesias stasera la chiesa era piena …. meno male 🙂
    Nenet

    ……
    Ciao Nenet, sono contento che il concerto sia andato bene. Sarà lo stesso anche per tutti gli altri in programma, ne sono certo. Buona giornata 🙂

    "Mi piace"

  5. elle

    Mi piacerebbe tanto dare una sbirciatina dentro quella tenda beduina e capire cosa possa offrire di più di un confortevole albergo romano…ma c’avrà pure il bagno,o i giardini di villa Panphili verranno concimati in abbondanza???

    …..
    Ciao Lelli, bella domanda. Mah, forse è quella porticina sulla sinistra con due vasi di fiori davanti all’ingresso. Cosa ci tocca vedere di questi tempi. Boh, coraggio 🙂

    "Mi piace"

  6. Mary

    Roba da pazzi, montare una tenda beduina in un parco bellissimo di Roma e portare al seguito, come guardie del corpo, un centinaio di amazzoni. Lui sì che se ne in-tende!
    Per mia fortuna non faccio parte di quella folta schiera di ex, o forse sì… ex ragazza. E questo mi dispiace un po’. Mi hai fatto morire dal ridere Gianino.

    …..
    Ciao Mary, ma sì, ormai non dobbiamo più meravigliarci di niente. Buona giornata 🙂

    "Mi piace"

  7. casinista buono

    a venire a roma è facile il difficile è non venire in tenda, ho un desiderio da esaudire alla mia patrona di casa che è nata a Roma e vuole che vada nel suo appartamento di Roma ma la coscienza con un’altra persona dovrei almeno dirlo che vado a roma ma non vorrei costringerla a fare una cosa che non vuole

    ….
    Saggia decisione…:)

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...