Mucche e marmitte.

Una mucca inquina come un’auto; lo dice la scienza. Povere mucche, finiranno per dotarle di marmitta catalitica e catalogarle in base alle emissioni inquinanti; avremo mucche euro 4, euro 5 e mucche verdi; dovranno fare le verifiche ed il tagliando ogni due anni, come le vecchie auto e, se non a norma, saranno rottamate. Sfido io che poi la povera mucca diventa pazza.

E dire che una volta erano animali mansueti, pacifici, ispiravano perfino i poeti.

Il bove (Giosuè Carducci)

T’amo pio bove; e mite un sentimento
Di vigore e di pace al cor m’infondi,
O che solenne come un monumento
Tu guardi i campi liberi e fecondi,
O che al giogo inchinandoti contento
L’agil opra de l’uom grave secondi:
Ei t’esorta e ti punge, e tu co ‘l lento
Giro dè pazienti occhi rispondi.
E del grave occhio glauco entro l’austera
Dolcezza si rispecchia ampio e quieto
Il divino del pian silenzio verde.

Molta acqua è passata sotto i ponti, qualche ponte è crollato, l’acqua è inquinata da ogni genere possibile di veleni e rifiuti tossici, il bove di Carducci è scomparso da tempo, anche il giogo è ormai un cimelio da museo contadino ed il “divino del pian silenzio verde” è sostituito da rumori di ogni genere; aerei, treni, trattori, motoseghe, falciatrici, motorini e suonerie di cellulari. Eh, signora mia,  anche le mucche non sono più quelle di una volta.

mucca

Di recente, nel post “L’hamburger e il fantasmino“, ironizzavo su un messaggio inquietante che circola in rete e che comincia così: “Pensa alle foreste disboscate, al deserto che avanza, ai liquami che filtrano nelle falde acquifere, all’anidride carbonica e al metano che intrappolano il globo in una cappa calda. Sì perché ogni hamburger equivale a 6 metri quadrati di alberi abbattuti e a 75 chili di gas responsabili dell’effetto serra. Ma pensa anche alle tonnellate di grano e soia usate per dar da mangiare alla tua bistecca.“.

C’è poco da scherzare, da qualche giorno è in rete un altro avviso, dei soliti ricercatori, ancora più inquietante e che sembra la continuazione, nonché la spiegazione scientifica, di quel messaggio allarmistico. Ne riferisce La Stampa in un articolo “Una mucca inquina come un’auto“. Ecco l’inizio:

Una mucca inquina quasi come un’auto. Produrre un chilo di carne col metodo tradizionale, dunque macellando capi allevati nei campi e all’aria aperta, genera lo stesso quantitativo di biossido di carbonio di un viaggio a quattro ruote fra Torino e Milano (120 chilometri circa). Una analoga quantità di formaggio danneggia l’ambiente come una corsa dalla Mole a Vercelli (75 km), mentre con le emissioni provocate da mille grammi di maiale si arriva dalle parti di Chivasso.”

Il guaio è che, come tutti sanno, mucche e ovini hanno l’abitudine di emettere gas. E questo si accumula nell’atmosfera e magari allarga il buco dell’ozono. La soluzione è che per non allargare il buco dell’ozono bisogna chiudere il buco delle mucche. Così o le doteranno di regolare marmitta catalitica, oppure le tamponeranno con apposito tappo nel sedere. Forse verranno introdotti anche speciali pannoloni. Mah, certo che sono tempi duri per i nipotini del pio bove. Non possono più nemmeno scoreggiare in santa pace. E’ il progresso, bellezza.

3 pensieri su “Mucche e marmitte.

  1. Ebe

    sacre

    E’ la parola apparsa da digitare, incredibile ma vero.
    Quindi:

    le mucche sono sacre
    le domeniche anche
    non parliamo poi degli ascensori, che ti voglio vedere nei condomini di 4o piani fare le scale a piedi.

    Risolti gli enigmi domenicali, adesso rilassiamoci eh?

    p.s. io continuo a pensare che tu nel caffè ci metti qualcosa di strano… mah!

    Salutino 🙂

    Mi piace

  2. Giano

    Ciao Ebe, nel caffè solo un mezzo cucchiaino di zucchero. Che sia lo zucchero? O il caffé? Uso sempre e solo Lavazza oro. Dovrò chiedere al signor Illy che cavolo ci mette in quella miscela. Boh…:)
    Buona serata

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...