Giochi cinesi

Laogai olimpic games…No, grazie!

 

Cosa sono i "Laogai".

Chi è Harry Wu.

Il "Lavoro forzato nei laogai"; intervista ad Harry Wu

Nel "paradiso cinese i detenuti, privi di ogni diritto, lavorano "18 ore al giorno".

Perché non se ne parla e non se ne deve parlare: "…la presentazione del libro non si è potuta svolgere perché una cinquantina di attivisti dei Centri sociali, armati di mazze, bastoni e spranghe, ha bloccato l’ingresso nella libreria; successivamente alcune persone che volevano assistere al dibattito sono state aggredite selvaggiamente; altri giovani sono stati rincorsi e malmenati per le strade del quartiere e lo stesso Harry Wu a stento si è sottratto al linciaggio."  ( da una interrogazione alla Camera il 21 settembre 2006, dopo che la presentazione del libro "Laogai: Gulag di Mao Zedong" del prof. Wu, presso una libreria romana,  era stata brutalmente impedita dall’azione di un gruppo dei centri sociali.)

Cosa scrivevo il 21 settembre 2006: "Il lavoro rende liberi: anche in Cina."

3 pensieri su “Giochi cinesi

  1. Ebe

    Queste notizie si conoscono ancora troppo poco, secondo me e la diatriba di questi giorni si riassume così:
    gli atleti, in quanto tali, sono al di sopra delle parti e quindi della politica e allora fanno bene a partecipare alle Olimpiadi come se niente fosse o sono, prima ancora, esseri umani capaci anche di fare scelte di principio forti insieme alle parti politiche che devono avere un ruolo ben definito in queste questioni?
    Il Dalai Lama propende per la prima versione ma deve difendere un popolo minacciato e perseguitato.
    Gli altri difendono interessi di vario genere e restano in pochi quelli che difendono i diritti umani.
    Speriamo solo non succeda qualche attentato, tanto per non perdere l’abitudine…

    "Mi piace"

  2. Giano

    Proprio così, avete ragione. Il succo della questione è che i diritti umani sono una gran bella cosa, ma…gli affari sono affari. E dalle nostre parti, ma anche all’estero non scherzano, in tutte le questioni etiche, politiche, sociali, c’è una buona dose di ipocrisia. Purtroppo…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...