Auguri Israele

Sessant’anni fa, il 14 maggio 1948, Ben Gurion dichiarava ufficialmente la nascita dello Stato di Israele. In tutti questi anni ha dovuto combattere più volte per difendersi dalle aggressioni militari dei Paesi confinanti, intenzionati a distruggere il piccolo Stato. Nonostante ciò, e le quasi costanti azioni terroristiche messe in atto nel suo territorio, nonché l’ostilità diffusa e crescente di Paesi arabi e non arabi, e la continua campagna anti sionista, che spesso è uno scudo che nasconde l’anti semitismo, messa in atto ed ingigantita negli anni da buona parte dell’opinione pubblica mondiale, Israele è ancora lì a testimoniare il suo diritto ad esistere. Già questo è un risultato quasi incredibile, visto che aveva contro tutti i Paesi vicini; Egitto, Siria, Libano, Giordania, Iraq, Arabia saudita.

Un miracolo. Sì, la sua esistenza è un miracolo che continua, a dispetto delle continue minacce di distruzione ribadite sia dalle organizzazioni terroristiche come Hamas ed Hezbollah, sia da uno Stato come l’Iran che ha giurato di far scomparire Israele dalle carte geografiche. Un miracolo che, però, è frutto della enorme carica ideale che ha consentito a quel popolo di tornare nella terra dei Padri e, dal nulla e dal deserto, a costo di enormi sacrifici, fatica, sudore e sangue, ricostruire una nuova patria per tutti gli ebrei del mondo. Un popolo che, tuttavia, non può concedersi un attimo di tregua, di pace, e che, invece, deve continuamente difendere quella patria dai continui attacchi e minacce, rivendicando ogni giorno il proprio diritto all’esistenza. Il tutto mentre le potenze occidentali fanno come le stelle: stanno a guardare. Anzi, fanno di più e di peggio, sostengono e finanziano, col pretesto degli aiuti umanitari, quelle organizzazioni terroristiche che usano i finanziamenti per accrescere il patrimonio personale dei capi (vedi Arafat), per propagandare e diffondere l’odio o per acquistare armi sempre più sofisticate e potenti, in attesa del prossimo attacco, sostenuti, finanziati, organizzati ed addestrati da Iran e Siria. Sì, è un vero e proprio miracolo. In questa giornata auguro che questo miracolo continui ancora per secoli e millenni. Auguri Israele.

 

Per chi volesse qualche informazione, non certo completa, ma almeno alcuni dati essenziali, sulle vicissitudini di questi 60 anni, consiglio di dare uno sguardo a questo breve documento: “Pillole di storia”. Poche pagine flash che riassumono con didascalie sintetiche, la nascita di Israele, le guerre combattute e l’essenza della questione palestinese. Per passare alla pagina successiva basta cliccare sulla freccia verde posta in alto a destra.

http://www.informazionecorretta.com/popup/pillole/pillole_storia.html

http://www.informazionecorretta.com/popup/pillole/pillole_storia.html

3 pensieri su “Auguri Israele

  1. Mary

    Ciao Giano, ho letto i post precedenti e come sempre mi trovi d’accordo su ciò che scrivi.
    Mi associo agli auguri per questo Stato così sfortunato, ma al tempo stesso, con un coraggio ed una fermezza ineguagliabili! Auguri Israele.
    Sono tornata, stanca, ma felice.

    P.S. La musica e la voce di questo video sono struggenti.

    Mi piace

  2. Giano

    Ciao Ariela, hai fatto bene a riferirci la notizia. Anche perché difficilmente la vedremo in bella evidenza sui nostri media. I titoli saranno, invece, dedicati alla “reazione” israeliana. Appena si alzeranno i caccia e spareranno qualche missili sui deretani di quei terroristi, puoi star certa che quella notizia finirà in prima pagina. Coraggio e ancora augurissimi a tutti voi…

    Ciao Mary, bentornata. Se noi avessimo almeno la metà delle loro capacità. ideali e pragmatiche, avremmo già risolto gran parte dei nostri problemi. Sì, è molto bella quella versione dell’inno nazionale cantata da Barbra Streisand. Ciao Mary, un abbraccio e ancora tanti auguri agli sposi e…ai nonni!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...