Vorrei vedervi incazzati…


Ho visto bambini crescere con alimenti scaduti, li ho visti ingurgitare patatine e sofficini, li ho visti camminare piegati dal peso di zainetti firmati. Ho visto ragazzi violentare ragazze perchè l’hanno imparato alla TV, li ho visti picchiare selvaggiamente i compagni deboli, perchè l’hanno imparato al cinema. Ho visto ragazzi dal cervello liquefatto da droghe preparate da adulti. Ho visto giovani sballarsi in locali fumosi per fuggire dal nulla. Li ho visti sfracellarsi sulle strade a bordo di auto regalate dagli adulti. Ho visto adulti contare l’incasso della giornata e ridere forte. Li ho visti correre allo stadio e urlare agitandosi come scimmioni. Li ho visti fare promesse che non mantengono. Li ho visti predicare bene e razzolare male. Li ho visti rubare, corrompere, prostituirsi, vendere la madre, l’amore, l’amicizia, per regalare ai bimbi gli zainetti ed ai ragazzi l’auto nuova. Li ho visti piangere sulle tombe dei figli. Vorrei vedere i giovani incazzati, vorrei vederli prendere a calci il mondo degli adulti. Ma non lo faranno, perchè stanno solo crescendo, stanno solo imparando, si stanno solo preparando a diventare…adulti. P.S. Il post di Don Mazzi lo trovate in Home page, il mio no, perchè lui è "opinionista", io no. Semplice…no?
Riferimenti: ( Torre di Babele )

6 pensieri su “Vorrei vedervi incazzati…

  1. rosagialla

    ciao Luce probabilmente è la risposta al suo post di oggi
    Carissimo Giano condivido pienamente le tue parole, noi adulti dovremmo essere i primi ad imparare la vita… ti abbraccio
    smackkk

    "Mi piace"

  2. Giano

    Cara Luce,
    non dirlo, potrebbe offendersi, perchè ci tiene.
    Se vai a vedere il suo blog, si presenta come “sacerdote, giornalista, opinionista”.
    Cavolo se lo è…
    E poi non hai visto come è sempre presente in TV, in mezzo a ragazze sculettanti, alle cerimonie uffuciali, alle feste, alle riunioni di VIP ?
    In questo blog sono due le persone che si sono presentate come “Opinionisti”:
    Don Mazzi e Alba Parietti.
    Strano vero?
    Ciao…:)

    "Mi piace"

  3. fragmenta

    Caro Giano,
    purtroppo, don Mazzi fa il suo mestiere. Egli è mosso da una pietas che ai più potrebbe apparire ?professionale?, frutto di un ministerio totalmente alieno e lontano dalla gente che ha un altro sentire. Ciò non toglie che il giudizio debba essere severo a tal punto di sembrare un ostracismo ad oltranza. Egli è il naturale figlio di un sistema religioso ed arcaico, spesso lontano mille miglia dalla potenza dell?evangelo. Fa il suo dovere di sacerdote e, forse, anche di uomo comune in cerca di giustizia e verità. Vale sempre la pena di fare un minimo che piuttosto niente. Un solo uomo salvato, a prescindere dal ?sistema? usato, ha una forte valenza di vita.
    Ti lascio parte di un mio scritto del 14 novembre scorso e intitolato ?adda passà à nuttata?

    La notte finirà

    Tratto da:”Chiesa dei Gesuiti di G.” Berthold, il pittore pazzo e infelice nella cui arte si rifletteva il desiderio di perfezione della scienza, scriveva:”Sconosciuto amico, tu commetti un peccato ancor più grande ponendo attenzione solo a quei temerari che sono sordi al tintinnio della catena che li imprigiona, sono insensibili all’oppressione del mondo terreno e vogliono dominare la luce e la vita e creare liberamente credendo di essere Dio”.

    Il mondo moderno è un mondo ridotto all’impotenza perchè sedotto dal delirante desiderio di possesso ed incapace di opporvisi, costretto al ridicolo o ad una tragica irresolutezza, generatrice di eventi traumatici ed improvvisi. Siamo abbacinati dal senso di onnipotenza e dalla conoscenza fantastica senza riuscire a dominare la realtà – compresa quella dei giovani – che ci pone costantemente di fronte ai nostri osceni delitti, schiacciandoci inesorabilmente verso una lunga notte.

    In una celebre commedia, il grande Eduardo, con nota di ottimismo, finì per dire: à dà passà a nuttata. Ma quel mondo, bisognoso di riscatto, perchè decongestionato da una catastrofica follia umana, non c’è più. La prossima notte potrebbe essere per sempre.
    Giacomo, l’Apostolo, scriveva: “da dove vengono le guerre? Voi bramate e non potete avere!” L’odio nasce dal cuore degli uomini, corrotti da questo possessivo desiderio. Vittime e carnefici si scambiano vicendevolmente i ruoli in una macabra danza. Il tempo diventa così il maestro di danza.

    Fino a quando? Era questa la domanda, rivolta al cielo, che si ponevano le vittime dei nazisti all’interno dei lager. Gli ideologi di quel regime uguale a tanti altri, non ascoltavano queste sommesse preghiere: per loro esisteva solo l’annientamento totale.
    La notte si fece lunga e sembrava eterna. Grazie a Dio, “à nuttata è passata”.

    Da allora, molta acqua è passata sotto i ponti delle città del mondo; allora quell’acqua era almeno limpida; oggi non sappiamo più che liquido passa sotto i ponti. Gli uomini di oggi non sono molto diversi da quelli passati. La differenza è nei mezzi che hanno a disposizione, quali novelli prometei, e nella possibilità di far dire ad un moderno Eduardo: “Facciamoci la croce, perchè questa nottata potrebbe mai passare”.

    Ma allora è tutto così tragico, scontato. No! Molto dipende da quel meraviglioso e piccolo esercito silenzioso di uomini e donne, di ogni razza e censo, che nel quotidiano esercitano la somma arte della tolleranza, del perdono, della preghiera (chiedo perdono ai laici, di cui molti hanno la mia stima perchè spesso più umani dei “professionisti” credenti) e del coraggio di vivere ed aiutare i più deboli, a prescindere da ogni diversità. La frase: “Voi siete il sale del mondo”, non ha solo valore evangelico, ma è la sostanza di ogni principio di riscatto ed impedimento alle barbarie.”
    fragmenta

    "Mi piace"

  4. Giano

    Cara Fragmenta,
    ti ringrazio per il tuo intervento.
    E ti ringrazio anche per le bellissime parole che hai lasciato nel post precedente.
    Sai cogliere sempre l’essenza delle cose e trovare le parole più appropriate per dirlo.

    Questo non è uno sfogo contro Don Mazzi.
    Leggendo il suo post mi è venuto spontaneo scrivere queste riflessioni, così come mi sono venute in mente.
    Sempre più spesso sento e leggo proclami che tendono a salvare il mondo.
    E spesso sono fatti da persone che assumono l’aria da profeti della nuova era, sentendosi autorizzati a dettare dogmi morali e regole di vita, senza rendersi conto di essere completamente immersi in quel mondo che contestano.
    Forse sono disilluso, disincantato, scettico, cinico…non so bene.
    Ma ne ho viste tante che ormai ho solo dubbi e qualche volta dubito anche dei miei dubbi.
    E temo che sia vera la tua affermazione ” questa nottata potrebbe mai passare…”
    Mai come oggi l’uomo, proprio grazie alla tecnologia, è stato in grado di influire tanto negativamente ed in maniera irreversibile sul pianeta e sull’umanità.
    E non so proprio se arriverà una nuova alba.
    Me lo auguro, non tanto per me, ma…per Sara e per tutte le creature innocenti come lei.

    ” La maggioranza degli uomini è cattiva”, disse Biante da Priene.

    Ma lo disse anche più autorevolmente Colui che conosce bene l’animo umano, per averlo creato, Dio:
    “La malvagità alberga nell’animo umano fin dalla giovinezza”.
    Questo disse Dio a Noè.
    E se lo dice Lui…
    Ciao Fragmenta…:)

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...