Mano a mano…

Folle nella mia tristezza, oggi ti evoco e vedo che sei stata nella mia povera vita solo una donna buona, la tua presenza di padrona ha messo colore nel mio nido, sei stata buona, coerente, e io so che mi hai amato come non hai amato nessuno, come non potrai amare. ……………………………………………. E domani, quando sarai un vecchio scollato soprammobile, e non avrai speranze dentro il tuo povero cuore, se avrai bisogno di un aiuto, se vorrai un consiglio, ricordati di questo amico che si giocherebbe la pelle per aiutarti in ciò che potrà, quando ci sarà bisogno. ( Dal testo del tango " Mano a mano" di Celedonio Flores – 1920 )
Riferimenti: ( Torre di Babele )

11 pensieri su “Mano a mano…

  1. gilda

    immagino spesso anch’io la vecchiaia…e non la vedo mai come un isolamento o la perdita di certi sogni…soprattutto non la vedo come la perdita di affetti…belle parole…

    "Mi piace"

  2. ekaterina

    grazie per la visita, trovi la risposta sul mio blog.-
    solo dopo sono venuta a cercarti e leggendo i tuoi ultimi post mi sono agitata, deve esserti successo qualcosa.-
    mi sembra di percepire tra le tue parole un rimpianto, un dolore sordo per qualcosa che si è concluso, per un distacco…. ho il timore che ti sia capitato qualcosa di irreversibile.-
    dio mio, spero di no, spero di sbagliarmi, forse la mia esagerata sensibilità mi fa “sentire” la sofferenza più remota.-
    scrivimi
    ti abbraccio
    ekaterina

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...